Quantcast

vigilanza

Ocf, due consulenti finanziari sospesi

Il 22 giugnoappena passato, l'Organismo responsabile per la tenuta dell'Albo della categoria ha sospeso, per 180 giorni l'uno, e per un anno l'altro, due cf di Lodi e Catanzaro

La rete di cf del gruppo Intesa Sanpaolo, Fideuram, aveva interrotto il contratto di agenzia con Domenico Cattaneo il 27 maggio 2020. I motivi della decisione sono stati quelli che hanno spinto l'Ocf a deliberare lo scorso 22 giugno la sospensione del consulente finanziario dall'Albo nazionale per 180 giorni. Motivi che si concretizzano "gravi irregolarità compiute nell’attività di consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede".

Nello specifico il professionista di Lodi, classe '55, è stato riconosciuto responsabile di aver "consegnato rendicontazioni non corrispondenti al vero ad alcuni clienti", di "aver falsificato la firma dei clienti", di "non aver informato correttamente un cliente in merito ad un’operazione", e di non aver "identificato in più occasioni alcuni clienti al momento della sottoscrizione di documentazione contrattuale". Le irregolarità erano state riconosciute dallo stesso cf durante un incontro con la stessa Fideuram lo socrso fine gennaio. 

Il 22 giugno l'organismo responsabile della tenuta dell'Albo nazionale dei consulenti finanziari ha deliberato anche un'altra sospensione della durata di un anno. Quella di Giuseppe Zangari, nato a Catanzaro nel 1971, che nel giugno 2019 risultava all'Ocf imputato anche in un procedimento penale. La sospensione è atata applicata in virtù di quanto previsto dall'articolo 7-septies, comma 2, del Testo unico per la finanza che riconosce all'organismo guidato da Carla Bedogni Rabitti il potere di sospensione in vari casi come in quelli di reati tributari e contro la Pubblica amministrazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo