sedie & poltrone

Deutsche Bank Italia, Parazzini
è il nuovo ceo

Dopo 12 anni alla guida dell'istituto in Italia, Flavio Valeri ha lasciato i suoi ruoli all'attuale responsabile dell'asset management del wealth per l’Europa meridionale e occidentale. Oezkan viene nominato cfo e entra in cda inseme a Cabiati

Roberto Parazzini, nuovo ceo di Deutsche Bank Italia

Roberto Parazzini, nuovo ceo di Deutsche Bank Italia

Dopo 20 anni di carriera in Deutsche Bank, di cui 12 di servizio consecutivo come cco e ceo per l'Italia, Flavio Valeri (il primo in foto) ha deciso di lasciare l'azienda. Gli succede Roberto Parazzini, nominato oggi dal consiglio di sorveglianza presidente del cda e ceo. Incarico diventerà esecutivo con l'approvazione delle autorità regolamentari. Parazzini diventerà anche cco dell'istituto in Italia in Italia e a partire dal primo luglio, direttore generale della filiale milanese di Deutsche Bank AG.

“Flavio Valeri è stato determinante nello sviluppo del business italiano e nel posizionamento dell’istituto per la crescita negli anni a venire”, commenta Werner Steinmueller, presidente del consiglio di sorveglianza. “È stato responsabile della ristrutturazione e del rilancio del business italiano di Deutsche Bank, rivitalizzandone l’infrastruttura IT e avviando un dialogo attivo e costruttivo con tutti i principali stakeholder dell’istituto. Flavio ha sviluppato e lanciato la Fondazione Deutsche Bank Italia e durante la sua carriera si è adoperato per numerose cause sociali. Merita la nostra gratitudine per la sua instancabile dedizione a Deutsche Bank e ai suoi clienti e gli auguriamo ogni bene”.

Roberto Parazzini è entrato in Deutsche Bank nel 1999 dopo aver studiato ingegneria al Politecnico di Milano. Negli anni ha svolto diversi ruoli in banca, fra i quali coo di Deutsche Bank Italy e head of asset and wealth management Italy, e di recente Parazzini è stato responsabile delle attività di wealth management per l’Europa meridionale e occidentale.

“In Roberto abbiamo trovato un eccellente chief country officer interno”, dice Steinmueller. “Durante i suoi oltre 20 anni di carriera in Deutsche Bank, Roberto si è dimostrato un leader forte e disciplinato; come private banker di riconosciuto valore ed esperto a livello internazionale di mercati di capitali, possiede tutte le capacità e gli attributi necessari per sviluppare il nostro business italiano. Gli auguriamo ogni successo”.

Inoltre, Serdar Oezkan è stato nominato cfo e membro del consiglio di amministrazione del gruppo, in sostituzione di Carmine Di Martino che lascerà la banca. Novità anche per il cio di Deutsche Bank Italy, Roberto Cabiati (il secondo in foto), anche lui nuovo componente del cda. “Diamo il benvenuto a Serdar e Roberto e ringraziamo Carmine Di Martino per i sui 23 anni di servizio augurandogli ogni bene”, ha commentato Steinmueller.

Serdar Oezkan ha conseguito un Mba all’Università Ludwig Maximilians di Monaco di Baviera. Nei suoi 14 anni di carriera in Deutsche Bank, ha ricoperto numerosi ruoli di leadership nelle divisioni finance della banca a Francoforte e New York, guidando di recente i team responsabili della preparazione delle comunicazioni finanziarie di Deutsche Bank.

Roberto Cabiati è laureato in Business Administration all’Università Bocconi di Milano. Dopo le esperienze in Banca Popolare di Milano e Accenture, Cabiati ha lavorato per 23 anni consecutivi in Deutsche Bank Italia, dove ha ricoperto diversi ruoli tra cui Chief Information Officer, Chief Operating Officer della divisione Private and Business Clients, Italy e Head of International Banking Services.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo