Quantcast

banche & conti

Banca Ifis, Guber e Barclays acquistano da Unicredit 840 milioni di Npl

Dell’intero portafoglio, l'istituto del presidente Sebastien Egon Fürstenberg ha rilevato 486 milioni di euro, vantati verso più di 8.200 debitori. Guber e Barclays hanno rilevato i restanti 354 milioni

Banca Ifis: dividendo a 1,05 euro, Diacetti in cda

Sebastien Egon Fürstenberg, presidente di Banca Ifis

Banca Ifis ha acquisito da Unicredit 840 milioni di euro di crediti non performing in cordata con Gaia Spv, veicolo di cartolarizzazione gestito da Guber Banca e finanziato da Guber e Barclays Bank. Il portafoglio è composto da crediti in sofferenza vantati verso piccole e medie imprese, prevalentemente crediti chirografari unsecured e crediti assistiti da garanzie personali e/o ipotetiche di grado superiore al primo.

Dell’intero portafoglio, Banca Ifis ha rilevato circa 486 milioni di euro in valore nominale, vantati verso più di 8.200 debitori, mentre Gaia ha rilevato la restante porzione pari a circa 354 milioni di euro di valore nominale. I due istituti agiranno come special servicer delle rispettive parti di portafoglio acquisite.

Questa operazione è coerente con la strategia di Banca Ifis di essere la controparte di riferimento per l’acquisto di portafogli Npl nelle diverse fasi del ciclo economico, con capacità di eseguire transazioni di importo molto rilevante direttamente o in partnership con primari operatori di mercato.

Da inizio anno, l'istituto ha acquistato 11 portafogli di Npl per circa 1,3 miliardi di euro di valore nominale, agendo in un contesto di mercato che rimane dinamico e offre interessanti opportunità reddituali. Attualmente sono in corso 15 processi di cessione per un controvalore nominale di circa 1,9 miliardi di euro.

Gli acquisti di Npl finalizzati in questi mesi, offriranno un buon contributo alla redditività della banca nei prossimi due anni, grazie a un’attività di recupero proattiva e diversificata. I prezzi di acquisto sono in linea con le aspettative. Il possibile slittamento delle tempistiche di recupero dovrebbe essere mitigato dal fatto che Banca Ifis è in grado di offrire ai propri debitori piani di rientro sostenibili con durata media di circa 7 anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo