Banche

Assemblee, La popolare di Bari debutta domani come Spa

Solo mille azionisti si sono costituiti parte civile. Il termine per depositare le richieste è fissato al 24 settembre. Raggiunta la soglia di adesione degli Accordi Transattivi. Convocata per oggi l’assemblea ordinaria

S&P boccia l'ingresso di Mediocredito in Banca Popolare di Bari

Solo mille azionisti della Banca Popolare di Bari su circa 70mila hanno scelto per il momento di costituirsi parte civile nel processo per falso in bilancio contro Marco e Gianluca Iacobini - rispettivamente ex presidente ed ex condirettore della banca pugliese - per presunti reati che risalgono al periodo 2014-2018. Ma per ottenere la restituzione del valore di acquisto delle azioni Bpb, che oggi quotano poco più di zero, c’è tempo fino al 24 settembre, termine tecnico per depositare le richieste di costituzione di parte civile. Chi esercita questa opzione, in caso di condanna degli imputati ottiene ovviamente il diritto al risarcimento. Ma al momento è un diritto molto teorico, in quanto il valore dei beni della banca pugliese che sono stati sequestrati ammonta a circa cinque milioni, cifra non sufficiente neanche a risarcire la perdita dei primi mille azionisti.

Intanto lunedì sono state raggiunte le soglie di adesione - con una quota prossima al 63% dei soci destinatari che hanno aderito agli aumenti di capitale del 2014 o del 2015 – ed è stata così perfezionata l’efficacia degli Accordi Transattivi, passaggio fondamentale per la nascita della nuova banca. L’efficacia dell’Offerta era condizionata al raggiungimento di un numero minimo di adesioni pari al 50% dei soci destinatari, portatori di un numero di azioni ordinarie della Banca pari al 60% del controvalore in euro delle azioni complessivamente detenute dai destinatari della proposta. “Tenuto conto di quanto comunicato, e dell’intervenuta trasformazione della Banca in società per azioni, l’Offerta Transattiva e i singoli Accordi Transattivi hanno acquisito piena efficacia”, si legge nel comunicato della banca.

Ieri il Medio Credito Centrale ha disposto il distacco con decorrenza immediata di Giampiero Bergami quale nuovo Direttore Generale, mentre oggi si terrà in convocazione unica la prima assemblea ordinaria di Banca Popolare di Bari nella nuova veste di società per azioni. I punti all'ordine del giorno sono: la determinazione del numero e la nomina dei componenti del Consiglio di amministrazione e il suo presidente; la nomina del presidente del Collegio sindacale, dei sindaci effettivi e dei sindaci supplenti; e infine i compensi dei Sindaci e del presidente del Collegio sindacale.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo