Fondi Ue

Recovery fund, Gualtieri: no a più
spesa corrente, sì agli investimenti

Il ministro dell'Economia: dobbiamo tornare allo sviluppo e all'innovazione per investire sul futuro e dare ai giovani nuove opportunità di lavoro

Federpromm a Gualtieri: tutelate consulenti finanziari e agenti assicurativi a partita Iva

Roberto Gualtieri, ministro del Mef

''Per l'Italia si tratta di una occasione irripetibile per uscire da un lungo periodo di stagnazione e dalla crisi senza precedenti che stiamo attraversando a causa della pandemia". Lo ha affermato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, nel corso dell'audizione davanti le commissioni Bilancio riunite sul Recovery fund. "Dobbiamo tornare allo sviluppo e all'innovazione per investire sul futuro per dare ai giovani nuove opportunità di lavoro e per vivere in un Paese più avanzato, più equo, più rispettoso dell'ambiente. Non è esagerato definire il Recovery plan un punto di svolta non solo per il rilancio dell'economia, in chiave di sostenibilità ambientale, sociale, innovazione e competitività, ma per lo stesso processo di integrazione europea. Ora dobbiamo essere all'altezza dell'occasione da tutti i punti di vista. Innanzitutto nel gestire al meglio la fase di ulteriore riapertura del Paese e di gestione dell'epidemia e delle sue conseguenze economiche e finché la crisi della pandemia non sarà superata. In secondo luogo utilizzare al meglio le risorse del programma di Recovery fund. Il supporto europeo è destinato a sostenere pacchetti di investimenti e riforme, non può consistere in una ondata di spesa corrente o di tagli di imposta che non siano sostenibili nel tempo. E invece devono rappresentare e determinare quel pacchetto di maggiori investimenti pubblici, come il rilancio dell'istruzione, formazione, ricerca, infrastrutture, di sostegno agli investimenti privati, soprattutto in innovazione e sostenibilità'' ha aggiunto Gualtieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo