Fondi Ue

Recovery plan, il governo Conte:
raddoppiare il tasso di crescita

Tra gli obiettivi portanti delle linee guida per la definizione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, predisposte dal Governo, figura il raggiungimento di un tasso di crescita almeno in linea con la media UE (1,6%), oltre alla sostenibilità e alla resilienza della finanza pubblica

Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte in conference call con la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen

Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte in conference call con la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen

Un tasso di crescita dell'economia almeno al livello della media UE (1,6%), dallo 0,8% nell'ultimo decennio; e ancora, aumentare gli investimenti pubblici per portarli almeno al 3% del pil; incentivare gli investimenti in R&S; garantire la sostenibilità e la resilienza della finanza pubblica. Sono alcuni degli obiettivi portanti delle linee guida per la definizione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, predisposte dal Governo. L'Italia guarda a target Ue anche sul fronte del lavoro con l'obiettivo di conseguire un aumento del tasso di occupazione di 10 punti percentuali per arrivare all'attuale media Ue (73,2% contro il 63,0% dell'Italia).

Tra gli altri obiettivi, quelli di elevare gli indicatori di benessere, equità e sostenibilità ambientale; ridurre i divari territoriali di pil; reddito e benessere; promuovere una ripresa del tasso di fertilità e della crescita demografica; abbattere l'incidenza dell'abbandono scolastico e dell'inattività dei giovani; migliorare la preparazione degli studenti e la quota di diplomati e laureati; rafforzare la sicurezza e la resilienza del Paese a fronte di calamità naturali, cambiamenti climatici e crisi epidemiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo