scenari | it.investing.com

I rendimenti dei titoli di stato italiani diminuiscono

Verso la fine della scorsa settimana, lo spread con i bund tedeschi a 10 anni è calato a 145 punti base, incoraggiando gli analisti a prevedere uno spread medio di 150 pb anche per l’anno prossimo

Il decreto cura-Italia aiuta più il fisco dei contribuenti

I rendimenti dei titoli di Stato italiani diminuiscono, con la FED che rinnova le previsioni per uno scenario di tassi d’interesse vicini allo zero e la Bank of England che prende in considerazione i tassi negativi". Il commento di Darrell Delamaide, analista di it.investing.com.

I rendimenti dei titoli di Stato italiani hanno toccato i minimi in sei mesi, dopo che la FED ha mantenuto la promessa di non affrettare i tempi sull’inflazione, estendendo l’orizzonte temporale dei tassi di interesse vicini allo zero fino al 2023.

A seguito del meeting della Fed di giovedì scorso, i bond benchmark italiani a 10 anni sono calati fino a quota 0,942% e hanno chiuso la settimana ben al di sotto dell’1%. La prospettiva di bassi tassi negli USA ha incoraggiato gli investitori ad acquistare bond italiani dal rendimento relativamente elevato (la richiesta ha portato a un incremento dei prezzi, che hanno una traiettoria inversa rispetto a quella dei rendimenti).

Verso la fine della scorsa settimana, lo spread con i bund tedeschi a 10 anni è calato a 145 punti base, incoraggiando gli analisti a prevedere uno spread medio di 150 pb anche per l’anno prossimo.

Giovedì la Bank of England ha affermato di aver cominciato a prendere in considerazione la possibilità di introdurre tassi negativi. Quest’affermazione ha colto di sorpresa il mercato, traducendosi in un aumento della domanda di titoli di Stato britannici (i cosiddetti «Gilts») e sostenendo ulteriormente anche i prezzi dei bond dell’Eurozona.

Non sembra che le elezioni in Italia abbiano influenzato il mercato obbligazionario, considerato che non è previsto un risultato in grado di mettere in pericolo la tenuta del Governo, nonostante l’ascesa della Lega in Toscana, regione tradizionalmente rossa.

In ogni caso, il doppio supporto dell’Unione Europea attraverso l’acquisto di asset d’emergenza da parte della Banca Centrale Europea e gli aiuti promessi per incoraggiare la ripresa economica hanno rassicurato gli investitori sui titoli di Stato italiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo