Quantcast

Nomine

Di Ciommo presidente di Widiba
Potenziato il board della banca del gruppo Mps

Accademico apprezzato, avvocato esperto di banche e mercati finanziari, lo scorso anno vicino alla presidenza di Ocf, Francesco Di Ciommo è anche un valente collaboratore di Investire. Ingressi di spicco nel cda sono anche quelli di Pasquale Marchese, Roberto Coita e Marcella Panucci

Di Ciommo è il nuovo presidente di Previndai

Francesco Di Ciommo, neo presidente di Widiba

Una bellissima notizia per la famiglia di Investire, uno dei suoi validissimi collaboratori, Francesco Di Ciommo, è il nuovo presidente di Widiba, la banca telematica e rete dei consulenti finanziari del gruppo Mps. Tutto è accaduto lo scorso 30 settembre quando  l'assemblea dei soci di Banca Widiba ha nominato il nuovo Cda dell'istituto e il nuovo Collegio sindacale, in ragione della intervenuta scadenza degli organi amministrativo e di controllo attualmente in prorogatio. Il socio unico MPS ha nominato per gli esercizi 2020, 2021, 2020 il seguente Cda: Francesco Di Ciommo (presidente), Pasquale Marchese (vicepresidente), Roberto Coita, Susanna Levantesi, Marcella Panucci, Monica Scipione, Lorenzo Chieppa. Quali sindaci effettivi sono stati nominati Giulia De Martino, Paola Paoloni, Jacopo Donatti e quali sindaci supplenti Nicola Maglietta e Valentina Vanni. Nomine di livello elevato per l'autorevolezza e la competenza dei componenti nel quadro della confermata rilevanza strategica di Banca Widiba nel gruppo MPS. Particolarmente significativa e importante è la nomina a presidente di Di Ciommo, apprezzato accademico e avvocato esperto di banche e mercati finanziari, lo scorso anno in predicato di diventare presidente dell'OCF (oggi presieduto da Carla Rabitti Bedogni). Come vice presidente di Widiba il socio unico ha messo in campo un top manager, e cioè il nuovo chief commercial officer Pasquale Marchese, già vicedirettore generale di Poste Italiane S.p.a. (sino al 2018) e direttore generale commerciale del Mediocredito Centrale. Lo stesso può dirsi per il neoconsigliere Roberto Coita, dal 2008 in MPS e dal 2019 chief human capital officer dell'Istituro di Rocca Salimbeni. Inoltre, tra i consiglieri indipendenti assai significativa appare la presenza nel nuovo Cda di Marcella Panucci, dal 2012 al 2020 direttore generale di Confindustria e attualmente in pole per ricoprire un ruolo apicale al MISE. Insomma, nomi pesanti e di grande competenza per governare il nuovo corso della banca telematica e della rete dei consulenti finanziari del gruppo MPS.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo