Quantcast

Rivedi la puntata

Mainò (Consultique Scf) a InvestireNow: “Piccole reti scelgono la consulenza indipendente? Scelta logica in un mercato che cambia”

Il co-fondatore della Scf di Verona commenta positivamente la svolta di reti tradizionali verso la tipica operatività fee-only

Mainò (Consultique Scf) a InvestireNow: “Piccole reti scelgono la consulenza indipendente? Scelta logica in un mercato che cambia”

“Le piccole reti scelgono la strada della consulenza indipendente, con parcella, portafogli centrati sugli Etf e divisioni ad hoc? È una scelta che non mi meraviglia e credo sia oggi una necessità per generare ricavi in un contesto molto complesso come quello in cui si muovono gli operatori del nostro settore”. È il commento di Luca Mainò, co-ondatore di Consultique Scf e esponente di punta di Nafop, l’associazione di categoria dei consulenti autonomi (la denominazione – odiata dai diretti interessati - con cui la categoria è entrata nel perimetro Ocf, la grande Casa dei consulenti finanziari), con cui ha esordito nella puntata di InvestireNow commentando la scelta strategica di Copernico Sim.  Si tratta di una rete che punterà le sue fiche su parcella, Etf e una divisione dedicata alla consulenza finanziaria indipendente: una svolta, annunciata dallo stesso presidente della sim Saverio Scelzo proprio nel corso di una di InvestireNow (quella del 5 ottobre). Ma Mainò ha fatto il punto anche sulla crescita di interesse verso la professione che richiede come conditio sine qua non il rispetto del requisito di indipendenza nello scvolgimento dell’attività. “Il trend di interesse riguarda sia professionisti che provengono dal settore delle reti e che hanno maturato l’esigenza di una esperienza diversa, sia di under 30 che superato l’esame Ocf stanno muovendo i loro primi passi professionali all’interno delle Scf”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo