Iervolino Entertainment, i fatti
superano le attese e le promesse

Un’analisi di Intermonte innalza a 4,8 il target price della casa di produzione fondata da Andrea Iervolino e quotata all’Aim dall’agosto del 2019, una delle matricole che hanno resistito meglio alla pandemia, migliorato annunci e risultati e sviluppato tutte le linee di business.

Iervolino Entertainmente rileva il 100% di Red Carpet

Andrea Iervolino, a destra, con Antonio Banderas

Web serie, cartoni e lungometraggi da sala cinematografica: tutte produzioni in espansione, con ricavi e margini crescenti, per la Iervolino Entertainment, la casa di produzione quotata in Borsa all’Aim nell’estate del 2019 che sta risarcendo con i suoi risultati brillanti, addirittura superiori ai target annunciati, molti investitori del listino delle piccole e medie imprese delle amarezze avute in qualche altro caso.
Tanto che per Intermonte – una delle società finanziarie più attente, e anche severe, sull’Aim – al termine della sua ricerca successiva ai dati di bilancio semestrale, ha innalzato ancorda – da 4,5 a 4,8 – il target price della società, che ieri ha chiuso a 3,35.
Nella sua ricerca, Intermonte sottolinea il valore della forte diffusione dei cortometraggi di animazione, un prodotto dal grande futuro, oltre che dal vivacissimo mercato presente. Ma tutto il primo semestre è stato nel segno della forte crescita, nonostante i problemi posti dalla pandemia del coronavirus, grazie alla focalizzazione della società sulle produzioni destinate alle piattaforme OTT, che hanno beneficiato di un forte incremento del traffico. In particolare, i ricavi sono stati pari a 55,5 milioni di euro (9,6 milioni di euro nel primo semestre 19) e l'utile netto ha chiuso a 9,6 milioni di euro (2,7 milioni di euro nel primo semestre 19).
I risultati sono stati trainati – di diceva – anche dalla produzione di serie web, che ha fatto la differenza con l’87% dei ricavi circa (rispetto al 63% del 2019). In particolare sono stati prodotti 30 episodi della serie web Arctic Friends (per 25,6 milioni di euro di ricavi complessivi, ovvero 33,4 milioni di euro inclusi i contributi pubblici) che hanno avuto un grande successo su Apple Tv e 30 episodi di Puffins (13,7 milioni di euro di ricavi complessivi). Entrate significative anche dal film “Waiting for the barbarians" (Aspettando i Barbari, 4,6 milioni di euro) e dagli episodi della serie web Arctic Friends del 2018 (4,0 milioni di euro).
L'Ebit al 30 giugno 2020 è stato di 12,0 milioni di euro, pari a circa il 22% dei ricavi, contro i 2,9 milioni di euro del primo semestre del 2009. La Posizione finanziaria netta ha mostrato un debito netto di 4,8 milioni, in fisiologico aumento rispetto ai 4,3 del 2019 per le maggiori spese capitalizzate sui vari progetti in corso.
Le stime della società sull’intero anno sono state riviste al rialzo con una forte crescita dei ricavi e un consistente aumento della redditività. Le stime di pre-chiusura per i primi nove mesi del 2020 indicano circa 78 milioni di euro ricavi e 7 di Ebit. E' importante notare, tra gli altri fattori, che nel quarto trimestre dell’anno è previsto l’inizio dell’attività dei lervolino Studios in Serbia, con la produzione della serie web Puffins: Impossible.
Per tutte queste considerazioni, Intermonte ha modificato le sue stime, prevedendo la produzione in Serbia di 100 episodi nel 2021 e 150 nel 2022: “La nostra stima approssimativa è che ogni episodio genererà 330.000 euro, quindi aggiungiamo 33 milioni di euro e 49,5 milioni di euro alle nostre previsioni per il 2021 e il 2022. Abbiamo ipotizzato che queste produzioni generino un margine Ebit del 20% (quindi rispettivamente 6,6 e 9,9 milioni. D'altra parte, abbiamo sottratto le entrate di back-end anticipate al 2020 dalle nostre stime del 2021 e 2022 e abbiamo tagliato il contributo fiscale relativo alla spesa per la ricerca e lo sviluppo. Confermata, in definitiva, la sovraperformance, con un nuovo obiettivo è di euro 4,8 rispetto a euro 4,5”.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo