Pagamenti digitali

Open banking: Nexi ed Experian annunciano una partnership

I servizi di open credit della principale società di global information service al mondo arricchiranno Nexi Open, l’ecosistema della paytech dedicato all’open banking

Nexi, da Piazza Affari alla conquista dei Pos italiani

Paolo Bertoluzzo, ad di Nexi

Nexi, la paytech leader nei pagamenti digitali in Italia, ha siglato una partnership con Experian, la principale società di global information service al mondo. In base all’accordo, i servizi di Experian amplieranno le soluzioni messe a disposizione da Nexi Open, l’ecosistema della paytech dedicato all’open banking: la collaborazione permetterà agli operatori finanziari di concedere credito a imprese e persone grazie a una conoscenza del cliente più completa e approfondita (open credit).

Experian, infatti, è il più avanzato Sistema di informazioni creditizie (Sic) in Italia che mette a disposizione una gamma di servizi best in class per profondità e ampiezza dei dati osservati, tecnologia, avanzamento dei sistemi di rischio: con oltre 80 milioni di posizioni e solo in Italia ogni giorno vengono prese 100.000 decisioni creditizie grazie ai dati e alle soluzioni di Experian.

Grazie all’utilizzo dei dati di conto disciplinati dalla PSD2, ricavabili dai gateway open banking Cbi, di cui Nexi è partner tecnologico, Experian offrirà alle banche italiane servizi di score transazionale (es. score di rischio Open Risk +) e moduli di Digital onboarding e Instant lending, che abilitano le banche ad arricchire la proposizione di credito su canale digitale, anche verso la clientela prospect.

Da oggi, le banche partner di Nexi che sceglieranno Nexi Open avranno quindi a disposizione una soluzione che garantisce di potenziare i propri servizi nel credito, una delle più promettenti aree di applicazione dell’open banking.

“Quella con Experian è una partnership che arricchisce ulteriormente il nostro sistema dedicato all’Open Banking – dichiara Renato Martini, digital banking solutions director di Nexi – Nexi Open è nata per sostenere le banche nostre  partner nella trasformazione digitale, mettendo a loro disposizione un ecosistema di servizi servizi e idee chiavi in mano. Questo accordo ci permette di offrire agli istituti di credito un servizio all’avanguardia nel credito, uno dei verticali più interessanti in ottica open banking”

“Le banche italiane si trovano ad affrontare una sfida importante, legata alla digitalizzazione e all’adozione dell’open banking, che la pandemia ha reso ancora più complessa. La rapida trasformazione digitale vissuta in questi ultimi mesi ha però dato vita a interessanti opportunità che le realtà più lungimiranti sapranno sfruttare - commenta Armando Capone, chief commercial officer di Experian - Experian opera a livello internazionale, e gode quindi di un punto di vista privilegiato sul mercato e sulle sue evoluzioni, potendo vantare esperienze dirette in Paesi come il Regno Unito, primi in Europa nell’adozione dell’open banking. Sappiamo bene come la creazione di un ecosistema sia fondamentale per portare il banking italiano a un nuovo livello, con l’offerta di servizi sempre più integrati e completi. Con la sua presenza capillare e il suo forte focus sull’innovazione, Nexi rappresenta per Experian il partner strategico ideale per dare una spinta decisiva alla digitalizzazione del mercato”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo