InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

Investimenti

Fondo Italiano colpisce quattro target di sostenibilità

Secondo il Report 2019, la SGR controllata da CDP Equity ha ridotto del 21% le emissioni di Co2 e del 30% il consumo di energia. Cresce la presenza femminile nel cda. E sale di 5mila unità il numero dei dipendenti delle aziende investite

investimenti green

Ha conseguito quattro traguardi nel 2019 il Fondo Italiano d’Investimento (FII), la SGR nata nel 2010 su iniziativa del Ministero dell’Economia e delle Finanze e partecipata da CDP Equity e, per le rimanenti quote, da Intesa Sanpaolo, Unicredit, Abi e Confindustria. La SGR, che ha come obiettivo principale la gestione di fondi mobiliari chiusi dedicati a far confluire capitali nelle imprese italiane d’eccellenza, ha ottenuto una riduzione del 21% di emissioni di CO2 e del 30% di consumo di energia per dipendente. Il secondo obiettivo colpito è stato portare la presenza femminile al 45% all’interno del CdA e al 40% tra il personale dipendente della SGR. Il terzo è stato quello di fornire un supporto all’occupazione delle piccole e medie imprese in cui il Fondo ha investito direttamente o indirettamente, che hanno registrato un aumento di circa 5mila occupati in circa 500 imprese. Ultimo target, promuovere l’adozione di una politica di investimento responsabile, aumentata sensibilmente rispetto all’anno precedente.

Il bilancio è contenuto nel secondo Report di Sostenibilità che sintetizza l’approccio di Fondo Italiano nei confronti della sostenibilità economico-finanziaria, ambientale e sociale in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. “Come sottolineato con il nuovo Piano Industriale “Forward 2023”, la sostenibilità è tra i principali obiettivi della nostra azione, rafforzando ulteriorrmente il senso di responsabilità che da dieci anni ci lega all’Italia e alle imprese eccellenti italiane”, ha affermato Antonio Pace, amministratore delegato di Fondo Italiano d’Investimento SGR. Quest'ultima, che ad oggi gestisce dieci fondi di investimento chiusi riservati a investitori qualificati (asset pari a 3 miliardi di euro) e opera sia attraverso investimenti diretti che indiretti, ha recentemente ottenuto un importante riconoscimento dall’organizzazione UN PRI (istituzione internazionale promossa dalle Nazioni Unite) per la politica di investimento responsabile adottata, ricevendo lo score più elevato A+ negli ambiti Strategia, Governance e Investimento Diretto e lo score A nell’ambito dell’Investimento Indiretto. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo