Quantcast

Elezioni 2020

Usa, La volatilità sarà tenuta a freno dallo stimolo monetario

Secondo gli strategist, i cambiamenti alla presidenza raramente portano a stravolgimenti fondamentali nell'economia statunitense. Per State Street sono da preferire le azioni di alta qualità . Mentre sono da evitare scommesse definitive sulle energie rinnovabili o sul settore petrolifero e del gas

Usa, La volatilità sarà tenuta a freno dallo stimolo monetario

A poche ore dall’inizio dello spoglio delle schede entrambi i candidati alla presidenza Usa si attribuivano già la vittoria. Ed è escluso che uno dei due possa cambiare opinione prima che vi sia costretto. Georgia, Michigan e Pennsylvania sono gli stati più contesi da Donald Trump e Joe Biden e il partito repubblicano della Georgia ha già depositato una causa legale in una contea per la verifica del conteggio dei voti. Altre azioni legali potrebbero essere avviate anche in Arizona e in Nevada rallentando così la nomina formale del 46° presidente degli Stati Uniti. Nel frattempo Biden è a un passo dalla vittoria, tuttavia la corsa fondamentale per il Senato sembra ancora a favore dei repubblicani, il che suggerisce che sarà improbabile l’Onda Blu che era stata annunciata dal suo team. I listini ieri hanno mostrato una grande vivacità nonostante fosse chiaro che la battaglia per la presidenza sarebbe stata lunga e piena di colpi bassi. Nel corso della notte, i rendimenti dei titoli Usa a dieci anni sono scesi di 9 punti base a 80,6 basis point, mentre il dollaro si è rafforzato da 1,176 a 1,166 contro l'euro. L'oro è rimasto sostanzialmente invariato rispetto al giorno delle elezioni. Mentre i futures sugli indici azionari statunitensi hanno segnato +0,6% per l'S&P500 e +2,2% per il Nasdaq. 

Ma come si comporteranno i mercati nei prossimi giorni o settimane? Secondo Norman Villamin, Cio Wealth Management di Union Bancaire Privée, gli investitori dovrebbero fare riferimento a quanto successe durante le contestate elezioni presidenziali del 2000, quando i risultati furono resi noti solo a metà dicembre. “In quel periodo i mercati azionari sono scesi del 7%, mentre il dollaro e l'oro si sono rafforzati con l'affermarsi di un sentiment risk-off”, dice Villamin. Che aggiunge: “Se l'esito delle elezioni dovesse essere ritardato per diverse settimane, come accadde nel 2000, gli investitori dovranno aspettarsi che prevalga l’incertezza e una rinnovata volatilità fino a quando non verrà comunicato un risultato e potenzialmente finché la sconfitta sarà accettata dal perdente”.  Tuttavia, secondo Rick Lacaille, Global Chief Investment Officer di State Street Global Advisors, le condizioni di investimento fondamentali per i prossimi dodici mesi non saranno invertite da questa volatilità. “Lo stimolo monetario e fiscale per contrastare la pandemia deve ancora funzionare pienamente attraverso il sistema, e ci aspettiamo che sarà uno dei fattori che influenzerà di più le condizioni di investimento nei prossimi dodici mesi – afferma Lacaille - Dal punto di vista operativo, si prevede che le azioni di alta qualità faranno meglio insieme ad aree come l'assistenza sanitaria. Mentre, prima che le politiche più radicali prendano piede o nell’ipotesi di un Congresso diviso, sarebbe meglio evitare scommesse definitive sulle energie rinnovabili o sul settore petrolifero e del gas”. Secondo Lacaille, dovremmo anche posizionarci in vista di un dollaro più basso e, poiché ci troviamo in un contesto deflazionistico, dovremmo considerare uno scenario di inflazione a medio termine. “Nel complesso si tratta di condizioni che, con gli stimoli monetari e fiscali in atto, sono favorevoli agli investimenti azionari nel medio termine”, spiega lo strategist. Secondo Nicolas Janvier, Head of US equities, EMEA, di Columbia Threadneedle, infine, è in atto un processo consolidato di un Presidente confermato il 20 gennaio 2021, il giorno dell'inaugurazione. “La storia ci dice anche che i cambiamenti nelle amministrazioni presidenziali raramente portano a cambiamenti materiali fondamentali per l'economia statunitense. La nostra attenzione rimane quindi concentrata sui fondamenti delle società in cui investiamo", conclude Janvier.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo