Quantcast
InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

INVESTIRE TODAY - SPECIALE RISPARMIO INTELLIGENTE

Banca Ifis, pioniera e ancora leader nei conti-deposito

Il prodotto-chiave è Rendimax: è semplice, sicuro con ottimi rendimenti e facile da attivare on-line

Banca Ifis, pioniera e ancora leader nei conti-deposito

SAVERIO BONAVITA, RESPONSABILE DIREZIONE CENTRALE CAPITAL MARKETS DI BANCA IFIS innovativo, leggero, smart e fintech

Un interesse in cambio di un vincolo. L’equazione dei conto deposito sta tutta qua. In un’epoca in cui i Buoni del Tesoro fanno segnare dei rendimenti negativi, quelli che una volta erano definiti i Bot People hanno puntato direttamente su questa forma di investimento facile e lineare. Rispetto ai conti correnti tradizionali si possono solo fare versamenti e prelevamenti, ma il contrario dei primi danno un tasso di interesse.

Insomma si sceglie il periodo di tempo durante il quale si lascia “riposare” il denaro in banca, si aspetta e, alla fine, si ritirano “magicamente” dei soldi in più di quelli che si erano versati. Rischi? Zero. Perché come i conti correnti le somme depositate sono tutelate dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che restituirà il denaro e gli interessi maturati fino a 100.000 euro per ciascun depositante.

«Il deposito vincolato» spiega Saverio Bonavita, responsabile direzione centrale Capital Markets di Banca Ifis «offre un rendimento certo e definito in un contesto di volatilità e incertezza dei mercati finanziari. In questi mesi di pandemia, la nostra raccolta che è esclusivamente online si è dimostrata stabile: la clientela ha confermato la sua fedeltà, cambiando tipologia di deposito per durata del vincolo - a breve, a media, a lunga scadenza - a seconda delle esigenze di investimento e liquidità con una predilezione verso i depositi a più lungo periodo, ovvero di 5 anni, che hanno dimostrato un incremento annuale del 40% grazie anche ai rendimenti offerti, particolarmente attraenti rispetto alla concorrenza e a forme alternative di risparmio».

La durata del vincolo è il fattore chiave del conto deposito. Può essere pattuita per 3, 6, 12, 18 o fino a 60 mesi. Più i tempi sono lunghi, più alti sono i rendimenti che si ottengono. Gli interessi possono essere anticipati o posticipati, ovvero possono essere liquidati all’attivazione del vincolo oppure ogni trimestre solare fino a scadenza. Quest’ultima, in genere, rende di più. Rendimax di Banca Ifis, ad esempio, per un’ i d e n t i c a scadenza di dodici mesi rende lo 0,75 se gli interessi sono posticipati e lo 0,65 se sono anticipati.

I rendimenti arrivano sul conto corrente d’appoggio al netto dell’imposizione fiscale che è pari al 26%. Rispetto ad altre forme d’investimento come le azioni, i titoli governativi o le obbligazioni, il conto deposito è uno strumento semplice, con regole chiare e con un rendimento che non dipende dall’andamento del mercato. Se, poi, a questi pregi si aggiunge la praticità dell’approccio digitale tutto diventa ancora più facile. Il conto deposito Rendimax di Banca Ifis è aperto e gestito solo via web. In 24 ore dalla firma online del contratto, in caso di corretta ricezione del bonifico di riconoscimento, grazie alla procedura di firma digitale e riconoscimento a distanza, è possibile attivare il conto deposito mantenendo il conto corrente nella propria banca. Anche la gestione del conto per alimentare il capitale, o richiamarlo, è completamente online e tutte le operazioni web sono gestite con elevati livelli di sicurezza.

Banca Ifis offre una ampia gamma di prodotti fino a cinque anni di vincolo, con rendimenti e tassi al top di mercato nell’orizzonte temporale medio-lungo (vedi tabella). Inoltre, con il pacchetto Like permette lo svincolo del capitale (con preavviso minimo di 33 giorni) per effettuare l’investimento e guadagnare anche quando non si è certi di quando si vorrà disporre del proprio denaro. E, più, consente di inserire il conto deposito nell’ambito di una individuale asset allocation del cliente più ampia e diversificata, non esclusivamente presso Banca Ifis. ll conto deposito Rendimax è stato tra i primi a presentarsi nel mercato italiano e ancora oggi tra i più sottoscritti.

Anche perché figlio della scelta di Banca Ifis di puntare su l’online che, da un parte, rende la struttura di servizio al cliente leggera e, dall’altro, permette di stabilizzare i volumi diversificando il passivo dell’istituto di credito con una raccolta frammentata ma molto diffusa. «La vera grande innovazione, in un contesto sempre più competitivo, è rimanere semplici e trasparenti nei confronti del cliente senza appesantirlo di strutture di costo e burocrazia» aggiunge Saverio Bonavita. «La nostra offerta è oggi amplia a variegata e permette di stabilire tempi e opportunità di una corretta pianificazione finanziaria. Il conto deposito, a nostro avviso, può dunque prefigurarsi come un elemento fondante di ogni piano di diversificazione del portafoglio di un cliente: un tassello in alternativa ai conti correnti a rendimento zero; il tutto approcciando il cliente in modo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo