InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

Rivedi la puntata del 10 novembre

Marconi (CheBanca!) a InvestireNow: “Mediobanca Financial Advisor, arriva il brand per i consulenti finanziari top"


Il direttore centrale consulenti finanziari ha annunciato la segmentazione della rete con la previsione di una denominazione e servizi ad hoc per i cf con portafoglio superiore ai 50 milioni di euro. Di fatto gli MFA diventano i consulenti patrimoniali di CheBanca!

Wealth management, la nuova vita di CheBanca!

Duccio Marconi, direttore centrale consulenti finanziari di CheBanca!

CheBanca! senza grandi proclami è entrata a tutti gli effetti nel ricco e promettente mercato della consulenza patrimoniale. Come ha spiegato Duccio Marconi, direttore centrale consulenti finanziari di CheBanca! nella puntata di InvestireNow del 10 novembre condotta da Marco Muffato: «Da luglio di quest’anno abbiamo dato una denominazione diversa ai consulenti finanziari con portafoglio superiore ai 50 milioni di euro e con clienti premiere. Il nuovo brand è quello di Mediobanca Financial Advisor e i consulenti finanziari che se ne fregeranno potranno contare su servizi dedicati per la clientela con esigenze evolute, sia quella private che imprese. Di fatto è una segmentazione interna alla rete e i MFA sono consulenti patrimoniali». Per Marconi i punti di forza della rete sono rappresentati dalla «Solidità di Mediobanca e dalla tecnologia molto evoluta, il portafoglio medio dei cf è oggi intorno ai  13 milioni di euro e ci stiamo avvicinando al portafoglio medio del sistema Assoreti. L’obiettivo è arrivare a mille consulenti finanziari con un patrimonio totale intorno ai 10 miliardi di euro».Marconi ha evidenziato come il servizio proposto dalla rete sia «davvero advisory con consigli obiettivi e senza conflitti d’interesse», come dimostra la filosofia della banca che ha sposato l’open architecture, «Pur disponendo di tre sgr di gruppo, su 130 fondi consigliati i prodotti della nostre sgr non sono più di sette». Per quanto attiene i temi d’investimento per l’autunno e l’inverno, Marconi sottolinea che “verrà dato grande spazio ai prodotti Esg e visti i tassi zero del settore obbligazionario si cercherà di dare rendimento con i prodotti alternativi». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo