Quantcast

Primo piano

Zavatti (Banca Euromobiliare): “I tre cardini per crescere nel 2021”

Innovazione digitale, asset illiquidi e reclutamento sono le parole chiave per il prossimo anno individuate dalla banca del gruppo Credem

Zavatti (Banca Euromobiliare): “I tre cardini per crescere nel 2021”

Accelerazione sull’innovazione digitale, ampliamento dei temi d’investimento agli asset illiquidi nel sistema d’offerta, reclutamento di professionisti di livello. Sono i cardini dei piani di sviluppo di Banca Euromobiliare nel 2021. Ne parliamo con Paolo Zavatti (nella foto a destra), vice direttore generale e responsabile canale cf di Banca Euromobiliare.

Dottor Zavatti, si sta per concludere il 2020 e quindi è tempo di bilanci per la sua banca…

Mi lasci dire che il bilancio è positivo, anche alla luce di come era partito l’anno. A fine settembre, in termini di raccolta netta viaggiamo agli stessi ritmi del 2019 con 535 milioni di euro, con una forte accelerazione sulla raccolta gestita con 312 milioni contro i 330 milioni dell'intero 2019. Sul versante del reclutamento, in un contesto che di certo non facilita la mobilità delle persone, abbiamo già inserito più di 20 persone tra consulenti finanziari e private banker quest'anno. Altro aspetto importante è la crescita nel lavoro a distanza di tutta la struttura: la banca era già digitalizzata, attività che ha incrementato permettendo a cf e clienti di interagire tra lor o in tutta sicurezza ed efficacia. Oggi il 50% delle operazioni compiute dai singoli consulenti sono realizzate totalmente in digitale, fino alla firma digitale sui contratti d’investimento. Per noi questo è un punto di partenza e con il nuovo polo del private banking l’obiettivo è di fare meglio arrivando al 70% dei contratti in digitale indipendentemente dal tipo di strumento finanziario, sia esso gpm gpf, prodotto assicurativo, sicav. Ma sul digitale le novità non finiscono qui…

Cioè?

Stiamo ulteriormente sviluppando e svilupperemo tra fine anno e il primo trimestre 2021 ulteriori processi che consentiranno ai cf di digitalizzare i processi di vendita e di consulenza diretti ai clienti. Pr aumentare il gradimento ed efficacia dei servizi d’investimento e di consulenza offerti attraverso la modalità digitale stiamo organizzando dei focus group con i clienti.

A proposito di sistema d’offerta, quali novità sono previste per la rete?

Continueremo a lavorare intensamente con Euromobiliare sgr su aspetti tematici che possono diversificare e decorrelare al meglio il portafoglio. In particolare il focus sarà sugli asset illiquidi. Ci stiamo preparando sia dal punto di vista formativo e la priorità nel primo semestre 2021 è partire con la proposta di Eltif, mentre nella seconda parte del prossimo anno verrà dato spazio al private debt.

Altro tema caldo è quello del reclutamento…

Abbiamo un programma di reclutamenti soprattutto al centro-nord che ci fanno ben sperare per lo sviluppo del business nel 2021. L’obiettivo è di rafforzare la rete con una trentina di ingressi di consulenti finanziari di buon portafoglio, dai 30 milioni in su. Un obiettivo dimensionale di portafoglio che è coerente anche con lo sviluppo del polo wealth di gruppo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo