Quantcast

Vigilanza

Ocf, Popolare di Bari: sanzioni pecuniarie per gli Jacobini e Papa

Agli ex presidente, condirettore, vicedirettore e ad di Popolare di Bari è addebitata la mancata comunicazione della qualità di imputato, ai sensi dell’articolo 153 del Regolamento intermediari

Carla Rabitti Bedogni, presidente dell'Ocf

Carla Rabitti Bedogni, presidente dell'Ocf

“I soggetti iscritti comunicano entro dieci giorni all’Organismo le misure e l’assunzione della qualità di imputato previste dall’articolo 7-septies, comma 2, del Testo Unico e qualunque modifica rilevante delle condizioni per ottenere l’iscrizione, incluso l’eventuale periodo di inoperatività per le società di consulenza”. È il comma 3 dell’articolo 153 del Regolamento intermediari che secondo il Comitato di vigilanza dell’organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari, presieduto da Carla Rabitti Bedogni, è stato violato dall’ex presidente della Popolare di Bari Marco Jacobini, dal figlio Gianluca Jacobini, ex condirettore, dell’altro figlio Luigi Jacobini, ex vicedirettore, e da Giorgio Papa, ex ad. Per questo è stata comminata a tutti la sanzione pecuniaria di 516 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo