Quantcast

Sostegno alle imprese

I fondi gestiti da Credem private equity Sgr investono in Vista Vision

L’obiettivo è rafforzare la crescita ed il posizionamento strategico del network di cliniche oculistiche leader in Italia. Si tratta della seconda operazione dei due fondi di Credem private equity che dispongono di una dotazione di oltre 100 milioni di euro; in prospettiva nel 2021 il lancio di un Eltif

Credem: "Nessuna offerta per Carige"

Credem private equity Sgr perfeziona la seconda operazione dei suoi due fondi in gestione, Elite e Credem Venture Capital lI, investendo in Vista Vision. Prosegue quindi il percorso iniziato sin dai primi anni 2000 nella gestione di investimenti in economia reale, a distanza di poco più di un mese dall’investimento in Brandon Group.

Vista Vision è un network di cliniche private specializzate nella prevenzione, diagnostica, correzione e cura dei difetti visivi (con utilizzo della tecnologia laser ad eccimeri, c.d. chirurgia refrattiva corneale) e delle patologie oculari. Oggi il Gruppo gestisce direttamente 9 cliniche “Vista Vision” tra Italia (Milano, Verona, Pisa, Bari e Messina) e Romania (Timisoara, Arad, Baia Mare e Deva); inoltre, collabora con diversi ospedali e cliniche private in Italia, in Svizzera e in Austria.

I due fondi di Credem private equity Sgr, guidata dagli amministratori delegati Maurizio Esposito e Daniele Molinaro, hanno così effettuato il secondo investimento dopo aver raccolto 100 milioni di euro.

“L’investimento è pari ad oltre 5 milioni di euro per un 30% circa del capitale e si pone l’obiettivo di dotare Vista Vision delle risorse necessarie per realizzare un importante processo di crescita, sia attraverso l’apertura di nuove cliniche in alcune importanti città italiane, sia attraverso l’acquisizione di cliniche già esistenti e rinomate, con uno sguardo anche al mercato estero in Romania (in particolare Bucarest) e in altri paesi europei”, dichiara Maurizio Esposito, amministratore delegato di Credem private equity Sgr. “Per i prossimi investimenti siamo avanti nell’analisi di numerose operazioni, tra cui una sempre nell’healthcare ed altre nell’alimentare, nel digital e nell’integratoristica zootecnica”.

“L’operazione conferma la nostra strategia di intervenire a supporto di realtà in crescita, in settori promettenti e possibilmente frammentati, al fine di favorire salti dimensionali anche attraverso acquisizioni, gestite da imprenditori e manager di livello, e con importanti vantaggi competitivi in atto”, dichiara Daniele Molinaro, amministratore delegato di Credem private equity Sgr. “Oltre a gestire la normale attività di investimento, il contesto che stiamo vivendo ci porta a intensificare gli sforzi per collegare in modo diretto  il  risparmio delle famiglie allo sviluppo delle imprese e per questo motivo stiamo lavorando in prospettiva 2021, sulla costruzione di altri prodotti di investimento a lungo termine in forma di ELTIF”.

Vista Vision è nata nel 2003 da un’intuizione dei due soci fondatori, Mario Salmeri e Stefano Zanchi, già manager di un'importante gruppo di cliniche oculistiche internazionali, e che hanno rilevato la clinica di Milano, oggi sede principale del Gruppo, ed oggetto di un recentissimo progetto di ristrutturazione e ampliamento ultimato a fine 2019.

“Dopo aver condotto in questi anni il gruppo ad essere il più importante Network della chirurgia oculistica privata in Italia”, spiegano i soci fondatori di Vista Vision Mario Salmeri e Stefano Zanchi, “abbiamo ritenuto che fosse il momento di compiere un ulteriore salto di qualità. Siamo certi che l’ingresso nel capitale dei Fondi Credem ci consentirà di rafforzare la nostra posizione di leadership promuovendo il nostro modello di business in altre città italiane ed estere”.

Vista Vision, nonostante il lock down, chiuderà il 2020 con un fatturato in linea con quello del 2019 pari a circa 18 milioni di euro corrispondenti a 15 mila interventi ed un cagr degli ultimi anni superiore al 10%; nel 2019 l’Ebitda è risultato pari a circa 2,3 milioni di euro. Il Gruppo realizza l’85% del fatturato in Italia, dove vanta relazioni con oltre 400 oculisti e dove è leader nel mercato della chirurgia refrattiva e degli interventi di cataratta in regime privato.

Credem private equity Sgr è stata assistita da Alessandro Marena dello studio Pedersoli per gli aspetti legali, da Russo De Rosa Associati per i temi fiscali, e dallo studio PGS per gli aspetti contabili. Vista Vision si è avvalsa della consulenza dello studio legale SLVB di Firenze e da Riccardo Ugo dello studio DCA Dottori Commercialisti Associati di Milano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo