Quantcast

Nomine

Italian insurtech association, Di Francesco segretario generale

L’associazione ha finalizzato un’agenda di oltre 150 eventi, affermando che il 2021 sarà l’anno dell’insurtech

Raddoppiano gli investimenti globali nell'insurtech

Il 2021 sarà l’anno dell’Insurtech e il calendario dell'Italian insurtech association (Iia) ne è la dimostrazione. Sono infatti più di 150 le iniziative in programma, rivolte agli associati e all'intera community assicurativa italiana, tra cui: l’Iia Insurtech Summit previsto per il 16 e 17 settembre; l’InsurTech Day in collaborazione con Forbes Italia; la seconda edizione, visto il grande successo della prima, del Master Insurtech in collaborazione con il Sole24Ore Business School; la presentazione di oltre 10 report in collaborazione con le principali consulting firm italiane; 50 webinar, uno ogni giovedì, su contenuti di carattere tecnologico e infine i vertical IIA, ovvero cicli di workshop su start-up, compliance, competenze digitali, regtech e tanto altro. 

Simone Ranucci Brandimarte, socio fondatore e presidente di IIA, ha dichiarato: “Il 2021 è stato da noi ribattezzato “anno dell’Insurtech”. Accelerare sull’innovazione assicurativa in termini di sviluppo dell’offerta, della tecnologia e dell’evoluzione delle competenze digitali di tutta la filiera sarà necessario per mantenere alto il livello di competitività della nostra industria e per rispondere alla crescente domanda di prodotti digitali. Per supportare questo processo, Iia ha predisposto un ambizioso programma di eventi in linea con le linee programmatiche del manifesto.” 

Rispetto allo scorso anno, IIA ha anche annunciato una novità all’interno della governance. A coordinare le attività dell'Associazione, per il triennio 2021-2023, il consiglio direttivo ha nominato come segretario generale Gerardo Di Francesco, co-founder di Wide Group Spa e già vicepresidente di Iia.  

Il neo Segretario ha così commentato la sua nomina: "Con entusiasmo ho accettato la nomina del consiglio direttivo a segretario generale di Iia. Ci aspettano anni sfidanti, fondamentali per colmare il gap con i mercati internazionali e per portare a termine la trasformazione digitale della nostra industry in modo inclusivo, innovativo e tempestivo. Sono onorato di potermi mettere a servizio della community insurtech italiana per il nuovo triennio". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo