Quantcast

Sindacati

Fabi: ha ragione Draghi, prestiti a costo zero alle imprese per l’occupazione

Il segretario generale Sileoni: ci sono oltre 10 milioni di lavoratori in attesa di rinnovo dei contratti collettivi, e 15 milioni di famiglie e imprese colpite dal recente provvedimento europeo dell'Eba sui conti correnti

Fabi, appello alla LagardeNo a regole su crediti malati

Lando Maria Sileoni, segretario generale della Fabi

"Come ha scritto recentemente Mario Draghi sul Financial Times, è necessario che il governo e le banche si impegnino a prestare a costo zero soldi alle imprese per salvaguardare l'occupazione e i posti di lavoro". Lo ha detto il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, durante la trasmissione Stasera Italia su Rete 4. "Bene, comunque, hanno fatto i sindacati a ottenere il blocco dei licenziamenti fino alla conclusione dell'emergenza Covid: vorrei ricordare che ci sono oltre 10 milioni di lavoratori in attesa di rinnovo dei contratti collettivi, 15 milioni di famiglie e imprese colpite dal recente provvedimento europeo dell'Eba sui conti correnti, 1,2 milioni di soggetti pressati da società di recupero crediti acquistati dalle banche e anche questo rappresenta un pericoloso problema sociale: purtroppo qualcuno già si è tolto la vita o si è dovuto rivolgere agli usurai. Lavorando all'interno delle banche abbiamo un osservatorio privilegiato dell'economia del Paese: i commercianti stanno soffrendo l'assenza di finanziamenti a fondo perduto, come invece è avvenuto nel Nord Europa. Le piccole e medie imprese navigano a vista e ho l'impressione che non vedano prospettive di stabilità e di crescita. Tuttavia, non è solo una questione di assenza di finanziamenti a fondo perduto, ma, soprattutto, sono in molti a non credere più in un modello sociale di Paese. Tanti si sentono ai margini e sarebbe invece indispensabile, dal mio punto di vista, ricostruire un rapporto con queste categorie che, va comunque ricordato, rappresentano la vera spina dorsale del Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo