Quantcast

asset management

Rize Etf, aum oltre i 100 mln in meno di un anno. Vola l'Etf sulla cybersecurity

I primi due prodotti risalgono a febbraio 2020: il Rize Cybersecurity and Data Privacy Ucits Etf, con oltre 60 milioni di dollari di aum, e il Rize Medical Cannabis and Life Sciences Ucits Etf

Una crescita a doppia cifra:private banking, ora viene il bello

A meno di un anno dal lancio del suo primo fondo, Rize Etf annuncia che la sua gamma di prodotti ha già superato i 100 milioni di dollari di masse gestite, grazie al crescente interesse degli investitori verso i megatrend e gli investimenti tematici. Le strategie della società, pensate per beneficiare di fenomeni di lungo termine come la rivoluzione sostenibile nell’alimentazione e il maggior bisogno di sicurezza informatica, hanno attratto da subito una notevole domanda da parte degli investitori.

La società è stata fondata nel 2019 da Rahul Bhushan (in foto), Stuart Forbes, Anthony Martin e Jason Kennard, che sommano oltre 35 anni di esperienza nel settore e sono stati tra i pionieri degli Etf tematici con il lancio dei primi prodotti europei sulla robotica, sulla cybersecurity e sulla tecnologia delle batterie.

I primi due Etf lanciati a febbraio 2020 sono stati il Rize Cybersecurity and Data Privacy Ucits Etf (CYBR), che oggi ha un Aum di oltre 60 milioni di dollari, e il Rize Medical Cannabis and Life Sciences Ucits Etf (FLWR). Altre due strategie sono state lanciate lo scorso settembre: il Rize Sustainable Future of Food Ucits Etf (FOOD) e il Rize Education Tech and Digital Learning Ucits Etf (LERN), in entrambi i casi i primi e unici Etf in Europa a offrire accesso ai rispettivi megatrend dell’alimentazione sostenibile e delle tecnologie per l’educazione.

“I flussi che abbiamo visto fin dal lancio di febbraio sono una testimonianza di quanto gli investitori credano nei portafogli tematici", commenta il co-fondatore Rahul Bhushan. "Mai come ora la fiducia negli schemi di investimento tradizionali sta vacillando, con la tecnologia che ridistribuisce valore dalla vecchia alla nuova economia a un ritmo senza precedenti".

"Dall’alimentazione all’educazione, dalla salute al lavoro, ogni area della nostra vita cambierà per l’impatto di nuove tecnologie. Tramite gli investimenti tematici, gli investitori possono sostenere quelle aziende che stanno costruendo il futuro in cui vorremmo vivere”, aggiunge.

“Oggi la tecnologia applicata al settore alimentare può aiutarci ad affrontare alcuni dei problemi legati al clima che abbiamo creato negli ultimi 50 anni, e nel mondo dell’educazione può rendere la formazione più accessibile ed economica per tutti”, spiega Emanuela Salvadé (in foto), head of Italian speaking region di Rize Etf. “La nostra ambizione è di offrire agli investitori un accesso semplice e trasparente a megatrend globali che, oltre ad avere un forte potenziale di crescita secolare, contribuiscono a costruire un futuro in cui tutti possiamo credere. Abbiamo in programma di lanciare nuove proposte in questo senso nel corso del 2021”.

Nel 2020 la società ha lanciato quattro Etf che hanno raccolto oltre 100 milioni di dollari nei primi 10 mesi. Altre due strategie sono state lanciate lo scorso settembre: il Rize Sustainable Future of Food Ucits Etf (FOOD) e il Rize Education Tech and Digital Learning Ucits Etf (LERN).

Il team di Rize Etf punta ad attrarre una nuova generazione di investitori con una prospettiva globale e un approccio agli investimenti più aperto. Il focus esclusivo sugli investimenti tematici permette di lanciare velocemente ETF innovativi e ben progettati, sfruttando le migliori competenze di esperti dedicati a ogni specifico tema. Rize Etf Limited è un rappresentante nominato di Aldgate Advisors Limited (Firm Reference No. 763187) che è autorizzato e regolato dalla Financial Conduct Authority, 5th Floor, 20 Fenchurch Street, Londra, Regno Unito EC3M 3BY.

 
Avvertimento sul rischio del capitale

Un investimento in uno o più fondi comporta dei rischi, che riguardano la liquidità, la mancanza di dividendi, perdita dell’investimento etc. e dovrebbe essere fatto solamente se inserito in un portafoglio diversificato. I fondi possono essere registrati o approvati per gli investimenti da una o più giurisdizioni europee. Gli investitori dovrebbero continuare a considerare attentamente i termini dell’investimento in ciascun fondo e cercare consigli da parte di professionisti prima di prendere la decisione di investire in un determinato fondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo