Quantcast

Mercati

Spectrum Markets in costante e robusta crescita nel 2020

L’incremento medio degli scambi mensili è stato del 18%. Nel quarto trimestre i volumi sono stati quasi dieci volte superiori a quelli del quarto trimestre 2019

Niky Maan, ceo di Spectrum (gruppo Ig Europe)

Niky Maan, ceo di Spectrum (gruppo Ig Europe)

Spectrum Market (il mercato pan-europeo dove gli investitori al dettaglio possono scambiare certificates attraverso i loro broker) ha registrato nel suo primo anno solare di trading una solida performance, con un tasso di crescita medio degli scambi del 18% mese su mese. Nel dettaglio, nel 2020 sono stati scambiati 431 milioni di certificati, mentre il numero di ordini eseguiti è stato 1.535.016. Inoltre, su base annua, la percentuale di scambi avvenuta fuori degli orari tradizionali di negoziazione (ovvero dalle 17:30 alle 09:00) è stata in media del 38,7%, mentre l’85,7% degli scambi ha riguardato i certificati sugli indici, l’8,7% quelli sulle valute e il 5,6% quelli sulle materie prime. Quanto ai sottostanti maggiormente scambiati, sono stati in ordine l’OMX di Stoccolma, con una quota del 21,5%, l’S&P (21,3%) e il DAX (20,4%). “Il 2020 verrà ricordato come un anno tra i più sfidanti della storia, sia a livello sociale che economico. Al contempo, è stato anche il primo anno solare della storia di Spectrum Market. E sono fiero di come abbiamo saputo gestire una situazione in continuo mutamento", ha dichiarato Nicky Maan, Ceo di Spectrum Markets.

Nonostante l’incertezza economica globale che ha caratterizzato il 2020, Spectrum Markets - piattaforma presente in Francia, Italia, Spagna, Svezia, Norvegia, Paesi Bassi, Irlanda e Belgio - ha quindi mantenuto una traiettoria di crescita sostenuta. Nel primo trimestre 2020 ha infatti riportato un aumento del 250% dei volumi rispetto ai tre mesi precedenti, per chiudere poi il secondo trimestre con un ulteriore incremento del 63%. Nel periodo ottobre-dicembre 2020 i volumi sono risultati decuplicati rispetto al medesimo trimestre 2019. Quanto ai dati relativi al quarto trimestre 2020, sono stati 170 milioni i certificati scambiati, che corrispondono a un nuovo massimo equivalente a un aumento del 66% su base congiunturale. Nuovo picco anche nel numero degli ordini eseguiti, che sono stati 528.512, +36% rispetto al terzo trimestre 2020. La quota di scambi avvenuta fuori degli orari tradizionali di negoziazione è stata del 38%, prossima al 37,3% del terzo trimestre 2020. "Abbiamo iniziato nel 2019 allo scopo di trasformare il mondo del trading dei certificates e con il chiaro obiettivo di assicurarci di non scendere a compromessi per quanto riguarda le esigenze e le richieste degli investitori individuali moderni", è il commento di Maan. Che conclude: "Abbiamo dato prova che affidabilità e innovazione possono andare di pari passo, e questo è testimoniato dalla nostra costante crescita. Ci aspettiamo di proseguire nel nostro percorso anche nel 2021, continuando a migliorare la nostra offerta per emittenti, market maker, broker e per i loro investitori”.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo