Quantcast

Rivedi la puntata

Tentori (Axa IM) a InvestireNow: “Azionario? Puntare sulle small cap, lontani dai Faang”
 

Il chief investment officer della grande casa d’investimento lancia un messaggio per i consulenti finanziari sull’obbligazionario. “Attenzione al fixed income, non è più solamente un prodotto cedola o risk free com’era una volta. Vi spiego perché”

Tentori (Axa IM) a InvestireNow: “Azionario? Puntare sulle small cap, lontani dai Faang”  

“Azionario? Forse c’è troppo ottimismo in giro ma al momento il mercato azionario ha preso le redini che una volta erano in mano al fixed income”, ha affermato Alessandro Tentori, cio di Axa Investment Managers nel corso di InvestireNow, la trasmissione condotta da Marco Muffato. “Gli investitori con cedole obbligazionarie che sono a zero o sottozero guardano ai dividendi delle azioni per aumentare il rendimento fisso di un portafoglio al netto delle variazioni di prezzo”. Ma dove in particolare si può trovare valore nel settore azionario? “E’ il momento delle small cap, che potrebbe essere la scelta vincente per il 2021-2022, cioè il nostro consiglio è di puntare sui titoli di quelle società a capitalizzazione di mercato più piccola, non certo sui Faang che sono stati per anni il driver per i portafogli ma he potrebbero subire una normalizzazione alla luce di una economia che sta di nuovo cambiando”.
Il rischio principale per gli investitori nel 2021? “Il ritorno dell’inflazione. Si presuppone che non ci sarà nei prossimi anni, ma se dovesse esserci una fiammata perché c’è troppa liquidità iniettata nel sistema o per una crescita troppo rapida del prezzo del petrolio, questo potrebbe essere un fattore che condiziona le strategie basate sulla bassa volatilità in particolare il  fixed income. Non si può parla ancora di aumenti dei tassi tra le banche centrali ma si inizia a pensare a quando normalizzare la strategia di politica monetaria. Sarà uno dei temi che potrebbero essere affrontati nella seconda metà dell’anno prossimo”.
Tentori lancia infine un messaggio per i consulenti finanziari sull’obbligazionario. “Attenzione al fixed income, non è più solamente un prodotto cedola o risk free com’era una volta. Con 18mila miliardi di obbligazioni che scambiano a tasso d’interesse negativo il focus è invece sulla variazione di prezzo. Per fare questo bisogna avere capacità di gestione, di processare informazioni in tempo reale e non si può più andare a prendere i singoli titoli solo perché la cedola è a un certo livello. Questo tipo di investimento semi-passivo non rende più”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo