Quantcast

Risultati

Fondo Cometa: ratificati i rendimenti dei comparti nel 2020

Cometa è il più importante fondo pensionistico operante in Italia, con un patrimonio di oltre 12,5 miliardi di euro e più di 440.000 aderenti

Fondo Cometa: ratificati i rendimenti dei comparti nel 2020

Oreste Gallo, presidente del Fondo Cometa

Il consiglio di amministrazione del Fondo Cometa - Fondo nazionale pensione complementare per i lavoratori dell'industria metalmeccanica, dell'installazione di impianti e dei settori affini, e per i lavoratori dipendenti del settore orafo e argentiero - riunitosi in data 27 gennaio, ha ratificato i rendimenti dei comparti di investimento nel 2020.

Cometa è il più importante fondo pensionistico operante in Italia, con un patrimonio di oltre 12,5 miliardi di euro e più di 440.000 aderenti (al 31.12.2020).

In dettaglio, i rendimenti dei comparti sono stati:

Monetario Plus: 0,51%

Reddito: 1,52%

Crescita: 0,42%

Sicurezza 2020: 4,97% (gestione iniziata in data 01/06/2020)

TFR Silente: 4,69% (gestione iniziata in data 01/06/2020)

Sicurezza: -0,40% (gestione terminata in data 30/05/2020)

Sicurezza 2015: -0,20% (gestione terminata in data 30/05/2020)

Nei primi mesi dell’anno, la pandemia globale di Covid-19 ha determinato uno scenario di forte instabilità sui mercati finanziari, con elevata volatilità dei rendimenti. A questo è seguito un percorso di ripresa che ha permesso un’inversione del trend ribassista e consentito recuperi.

Di fronte agli effetti della pandemia sui mercati, il Fondo Cometa, attraverso i suoi gestori e secondo le caratteristiche dei mandati, ha operato per attuare misure di contenimento della volatilità, proteggere i portafogli di investimento e cogliere successivamente le opportunità della ripresa.

Questo ha permesso alle linee di investimento di Cometa di ottenere nell’anno complessivamente risultati positivi.

La gestione dei comparti garantiti Sicurezza 2020 e TFR Silente è iniziata in data 01/06/2020 – nell’ambito del rinnovo dell’offerta garantita - e quindi tali linee non hanno risentito direttamente del quadro dei mesi precedenti la loro attivazione. Si ricorda che il comparto TFR Silente è il comparto garantito rivolto esclusivamente agli aderenti Silenti. 

D’altro canto, i comparti Sicurezza e Sicurezza 2015 - ancora attivi nei primi 5 mesi dell’anno (la gestione è infatti terminata in data 30/05/2020) - essendo in fase di chiusura della convenzione erano investiti prevalentemente in liquidità e quindi non hanno subito i forti impatti del Covid sui mercati finanziari.

In virtù della sua esperienza più che ventennale, dell’orizzonte temporale di lungo periodo, nonché dei vantaggi previsti dalla normativa in materia di previdenza complementare, il ruolo del Fondo Cometa è oggi sempre più centrale nel rispondere efficacemente ai bisogni previdenziali dei lavoratori, specialmente nel quadro della progressiva contrazione delle tutele offerte dal primo pilastro.

Considerando a titolo d’esempio il comparto Reddito in un orizzonte temporale di lungo termine, infatti, un lavoratore iscritto al Fondo ha potuto ottenere un rendimento consistente e superiore alla rivalutazione del TFR.

Oreste Gallo, presidente del Fondo Cometa, ha affermato: “Il 2020 è stato un anno molto complesso. La pandemia di Covid-19 ha impattato sulla salute, l’economia, la società, fino alla vita quotidiana di ciascuno, generando un quadro di incertezza e difficoltà che tuttora persiste. Il Fondo Cometa ha portato avanti la propria missione previdenziale con un’attenta gestione finanziaria, in risposta all’andamento dei mercati, e al tempo stesso garantendo l’operatività della sua struttura anche da remoto attraverso la sua dotazione tecnologica e avviando iniziative di tipo informativo verso gli aderenti. È proprio in uno scenario incerto che emerge, tra le altre cose, l’importanza di tutele e protezioni per il futuro. In questo senso, la previdenza complementare ricopre un ruolo di crescente importanza: l’obiettivo cui stiamo lavorando è diffondere la cultura e la conoscenza di questo strumento, fin da giovani, fin da quando si entra nel mondo del lavoro, per permettere a una platea sempre maggiore di lavoratori di poter accedere a solide tutele pensionistiche per il loro domani”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo