Quantcast

Criptovalute

La polizia tedesca sequestra 50 milioni in bitcoin a un hacker. Che non ricorda la password…

L’hacker è stato condannato a due anni di carcere per aver installato segretamente software su altri computer per sfruttare la loro potenza per "minare" o produrre bitcoin

Binancecoin, che sorpasso sui Bitcoin

I procuratori tedeschi hanno confiscato più di 50 milioni di euro in bitcoin a un hacker condannato a due anni di carcere per aver installato segretamente software su altri computer per sfruttare la loro potenza per "minare" o produrre bitcoin. Ma non possono sbloccare il denaro perché costui non fornisce la password.

L'uomo è stato condannato e sta scontando la sua pena in carcere. La polizia ha fatto ripetuti tentativi falliti di decifrare il codice per accedere a più di 1.700 bitcoin, come ha spiegato un procuratore della città bavarese di Kempten. "Glielo abbiamo chiesto, ma non ce l'ha detto", ha detto il procuratore Sebastian Murer alla Reuters, "Forse non la ricorda più": ma se la conoscesse ancora, lo direbbe alle autorità?

I Bitcoin sono memorizzati su software noti come portafoglio digitale, protetti attraverso la crittografia. Una password viene utilizzata come chiave di decrittazione per aprire il portafoglio e accedere alle criptovalute. Quando una password viene persa, l'utente non può più aprire il portafoglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo