Quantcast

Tesla e Bitcoin, si chiude
il cerchio magico del bluff

Il lamento elettrico di Tesla alla Borsa di New York

Il cerchio magico del bluff si chiude, e la saggezza della storia mette a posto le cose: un’azienda che si rivelerà ben presto una clamorosa bolla, Tesla, annuncia che accetterà in pagamento i soldi del monopoli, ossia i bitcoin. Così il delitto è perfetto. Un’azienda che quota uno sproposito ma in realtà vale pochissimo trasferisce fuori dalle unità di misura vere (i soldi) il suo inconsistente valore. Perfetto.
 
Altro che visionario: confusionario ad essere benevoli, impostore a essere precisi. Elon Musk ha fatto un’azienda che vive di provvidenze pubbliche, i certificati verdi (cioè in pratica tasse che i produttori automobilistici tradizionali devono pagargli per comprare da lui i diritti ad inquinare consentiti dalla legge).
 
Ha bucato tutti gli impegni produttivi, non ha vantaggi competitivi veri né sul fronte delle batterie né su quello della guida autonoma, ma blatera e promette assurdità a tutta randa, come quella di farsi seppellire su Marte, tra cent’anni (poveri marziani, non gli bastavano le tempeste di sabbia e l’escursione termica). E intanto la cinese Nio sta già producendo batterie molto migliori delle sue e i veri big dell’auto, dalla Toyota alla Vokswagen alla General Motors, si avviano a produrre auto molto migliori delle Tesla.
 
Dopo aver inneggiato ai pifferai magici di Reddit  che hanno combinato un enorme casino inutile a Wall Street senza debellare – ovviamente – gli hedge fund ribassisti, Elon Musk ieri ha investito 1,5 miliardi dei suoi 14 di cassa (Gesù!) in bitcoin e ha annunciato che accetterà bitcoin in parziale pagamento delle sue vendite.
Vero è che vende pochissime auto, ma comunque è un bel segnale, per i bitcoin, cioè per i soldi del monopoli. Tutto si tiene.
 
C’è da chiedersi cosa aspetti la Yellen a vietare questo circo equestre che non porta da nessuna parte salvo tre cose: fare i giochi delle narcomafie, che ormai usano alla grande le criptovalute, tanto le oscillazioni del valore cosa importano a chi ha rubato i soldi? Fare i giochi di pochi speculatori, che guadagnano a spese del solito esercito di parco-buoi, tra i quali il 5% ogni tanto fa tombola e il 95% spera sempre di guadagnare riuscendoci mai; e far divertire il folletto di Tesla.
 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo