Quantcast

Asset management

Bny Mellon Investment Management integra Insight, Newton e Dreyfus Cash Investment Strategies

Al via la transizione delle competenze azionarie, obbligazionarie, multi-asset e di gestione della liquidità di Mellon

Come cambia l’approccio alle gestioninel  Post Covid?

Bny Mellon Investment Management, uno dei più grandi asset manager al mondo con 2.200 miliardi di dollari di patrimonio in gestione, annuncia oggi il piano di integrazione delle competenze di quattro società di gestione parte del Gruppo. Nello specifico, le capacità azionarie, obbligazionarie, multi-asset e di gestione della liquidità di Mellon Investments Corporation (Mellon) convergeranno, rispettivamente, con quelle Insight Investment (Insight), Newton Investment Management (Newton) e Dreyfus Cash Investment Strategies (Dreyfus CIS).

La decisione, presa in accordo con le società di gestione, potenzierà le loro capacità specializzate e ne rafforzerà le piattaforme di ricerca e la portata globale. È previsto che la transizione delle competenze di Mellon sia completata entro il terzo trimestre del 2021, stanti le necessarie approvazioni regolamentari. L’annuncio odierno non determinerà alcun cambiamento nei processi e nelle filosofie di investimento delle società di gestione durante il periodo di transizione.

“Per conseguire i risultati che gli investitori si aspettano in uno scenario di mercato in rapida evoluzione, sono necessarie capacità di ricerca globali e una specializzazione supportata da risorse robuste”, commenta Hanneke Smits, CEO di BNY Mellon Investment Management. “L’allineamento delle competenze di investimento di Mellon con Insight, Newton e Dreyfus CIS fa parte del nostro impegno a offrire ai clienti una gamma di strategie in grado di conseguire i loro obiettivi attuali e futuri”.

La transizione dei team di investimento di Mellon dedicati al reddito fisso permetterà a Insight di consolidare la propria posizione come leader globale nella gestione di soluzioni obbligazionarie e di liability-driven investment (LDI) con 1.100 miliardi di dollari di asset under management (AUM).1

Mellon ha 105,2 miliardi di AUM nel reddito fisso stable value, municipal, Efficient Beta e taxable, tutte strategie altamente complementari con quelle di Insight. I processi di investimento delle due società hanno molto in comune e il team così riunito avrà una copertura potenziata sul più grande e diversificato mercato del reddito fisso al mondo, quello statunitense.

Abdallah Nauphal, CEO di Insight Investment, commenta: “Siamo entusiasti di accogliere in Insight i team di Mellon dedicati al reddito fisso e basati negli Stati Uniti. La loro esperienza e l’ampiezza delle competenze d’investimento rafforzerà ulteriormente la nostra capacità di conseguire gli obiettivi dei clienti. La specializzazione di Mellon sul reddito fisso è altamente complementare alla robusta gamma di strategie core USA di Insight. La transizione renderà ancora più ampie e approfondite le nostre capacità sul reddito fisso statunitense; ci fornirà anche nuove fonti di opportunità di investimento e di innovazione a beneficio dei nostri clienti, e mi aspetto che potenzi la nostra reputazione come leader completo e su larga scala nella gestione degli investimenti globali”.

Il ruolo di Newton come leader negli investimenti globali azionari e multi-asset sarà rafforzato dall’aggiunta delle risorse di Mellon su queste asset class. Inoltre, grazie alla collaborazione esistente tra Newton e BNY Mellon Investment Management Japan (BNY Mellon IMJ), anche le capacità del team azionario giapponese saranno integrate in Newton2. L’unione delle risorse di Newton con quelle di Mellon in campo azionario e multi-asset, insieme alla specializzazione sull’azionario giapponese di BNY Mellon IMJ, porterà la società a gestire 140 miliardi di dollari.1

Vengono così riunite le filosofie di investimento complementari e le specializzazioni diversificate delle tre società di gestione, la loro lunga storia negli investimenti basati sulla ricerca fondamentale, e la tradizione di Newton negli investimenti responsabili. La società otterrà una portata più ampia nel coprire tre regioni chiave: Nord America, Europa e Asia Pacifico.

L’unione delle competenze fondamentali e quantitative di ogni società in una singola organizzazione porterà alla creazione di un Gruppo globale di investimento leader di settore negli investimenti basati sulla ricerca macroeconomica, geopolitica, ESG, regionale, tematica e sul private-equity. Ciò permetterà a Newton di sviluppare una prospettiva di ricerca più ampia sull’intero scenario degli investimenti.

“Stiamo creando una società di investimento globale dotata di una piattaforma di ricerca approfondita e differenziata, in grado di guidare una gamma di soluzioni per l’investitore moderno”, dichiara Andrew Downs, COO e CEO ad interim di Newton. “La nostra natura è quella di investitori fondamentali. La nostra capacità di generare idee di investimento e i nostri processi decisionali saranno rafforzati dall’aggiunta delle competenze leader nella ricerca di Mellon, e delle apprezzate capacità di BNY Mellon IMJ sull’azionario giapponese”.

L’integrazione delle capacità di gestione della liquidità di Mellon con quelle di Dreyfus CIS offrirà ai clienti una piattaforma unica di soluzioni istituzionali per la liquidità, con oltre 300 miliardi di dollari di AUM tra i diversi veicoli d’investimento.1

La profonda esperienza di Mellon nella gestione di mandati istituzionali di liquidità è complementare alla gamma di fondi monetari, fondi UCITS e veicoli di investimento collettivi di Dreyfus CSI. L’integrazione dei team di investimento delle due società è progettata per offrire un’unica piattaforma olistica ai clienti.

“Questa unione offrirà ai clienti un accesso consolidato a tutte le nostre soluzioni leader di settore, sostenute da quasi 50 anni di esperienza e leadership sull’intero ecosistema della liquidità”, commenta Stephanie Pierce, CEO di ETF Index & Cash Investment Strategies di BNY Mellon Investment Management. “Si tratta di uno dei tanti sviluppi che ci permetteranno di soddisfare i bisogni in costante evoluzione dei nostri clienti, grazie a una gamma onnicomprensiva, scalabile e flessibile di soluzioni di liquidità”.

Mellon continuerà a offrire una gestione istituzionale sull’azionario e sul reddito fisso indicizzati, come società di gestione specializzata con oltre 390 miliardi di dollari di asset under management.1

Mellon prosegue così la propria storia di pioniere della gestione indicizzata, e di settimo più grande index manager a livello globale3, con la gamma completa di soluzioni dedicate. Stephanie Pierce resterà CEO del business Index Management di Mellon.

Come risultato dei piani di transizione delle competenze di investimento, Des MacIntyre, attuale CEO di Mellon, ha deciso di lasciare la società a fine febbraio 2021. BNY Mellon Investment Management ringrazia MacIntyre per la sua leadership e i numerosi contributi alla società. Il COO di Mellon, Michael Germano, assumerà le responsabilità di MacIntyre come CEO della divisione Active Management.

Le altre società di gestione di BNY Mellon Investment Management – Alcentra, Walter Scott, ARX e Siguler Guff4 – non sono influenzate dall’annuncio e continuano a proporre le proprie offerte specializzate, complementari alle competenze di Insight, Newton, Mellon e Dreyfus CIS.

Il modello multi-società di BNY Mellon Investment Management offre il meglio di due mondi: le capacità specializzate di otto società di gestione che offrono soluzioni di investimento per ogni principale asset class, sostenute dalla scala, la forza e la solidità finanziaria di BNY Mellon.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo