Quantcast

Analisi

L'Unione Europea potrebbe vaccinare il 70% della popolazione adulta entro fine luglio

Secondo Horkova, credit analyst di S&P Global Ratings, il programma di immunizzazione globale deve essere accelerato, così da ridurre il rischio di varianti più aggressive provenienti da Paesi non in grado di procurarsi le dosi necessarie di vaccino

La svolta sul vaccino rafforza le posizioni procicliche

L'Unione Europea potrebbe essere in grado di vaccinare il 70% della propria popolazione adulta contro il COVID-19 entro la fine di luglio 2021 e il più vulnerabile gruppo demografico degli over 65 entro la fine di aprile, ha detto S&P Global Ratings in un rapporto pubblicato oggi, “EU could meet 70% vaccination target by late July, if production steps up".

Anche Il Regno Unito e gli Stati Uniti dovrebbero raggiungere la soglia del 70% entro luglio 2021.

"La soglia del 70% potrebbe essere raggiunta solo a fine agosto o a inizio settembre 2021 in caso di eventuali ritardi nell'intensificazione della produzione e della distribuzione, o nell'approvazione del vaccino monodose Johnson&Johnson, o ancora nel caso di una significativa esitazione vaccinale da parte della popolazione ", ha detto la credit analyst di S&P Global Ratings Marketa Horkova.

Sebbene necessarie per un ritorno alla normalità, alcune misure restrittive potrebbero dover rimanere in vigore finché la diffusione della pandemia nel mondo persiste.

"Crediamo che il programma di immunizzazione globale debba essere accelerato, così da ridurre il rischio di varianti più aggressive provenienti da Paesi non in grado di procurarsi le dosi necessarie di vaccino", ha aggiunto Marketa Horkova.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo