Quantcast
InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

ConsulenTia21

Conte (Anasf): "I consulenti finanziari fulcro del successo degli investimenti sostenibili in Italia"

Il convegno inaugurale della manifestazione digitale organizzata da Anasf è dedicato al tema della rivoluzione Esg e sul suo ruolo nella relazione tra consulenti finanziari e risparmiatori

Conte (Anasf): "I consulenti finanziari fulcro del successo degli investimenti sostenibili in Italia"

La rivoluzione Esg e il ruolo degli investimenti sostenibili nella relazione tra consulenti finanziari e risparmiatori sono stati al centro del convegno di apertura di ConsulenTia21 digital (il tradizionale appuntamento dell’Anasf in versione online causa pandemia), "Il futuro verde della finanza". I relatori dell'incontro sono Francesco Bicciato (foto in basso a sinistra), segretario Forum Finanza Sostenibile, Maria Paola Chiesi (foto in basso a sinistra), shared value & sustainability director del Gruppo Chiesi, Luigi Conte, presidente Anasf e Nadia Linciano (foto in basso a destra), responsabile dell'Ufficio Studi Economici Consob. L’intervento del presidente Anasf ha aperto i lavori di questa edizione di ConsulenTia 2021. “Quello della sostenibilità è il tema più importante per il nostro settore e vogliamo essere l’elemento trainante sulle scelte delle famiglie italiane su questo versante. Il tema è internazionale e coinvolge trasversalemente tutti gli ambiti politico, sociale, economico, in direzione di una società più consapevole della propria dimensione umana”. Nadia Linciano di Consob si è soffermata sul tema della ancora insufficiente conoscenza sul tema della sostenibilità sia da parte dei consulenti che in particolare dei clienti, così come emerge da una recente rilevazione. “La nostra rilevazione (il riferimento è alla ricerca“La relazione consulente-cliente. Indagine mirroring su sostenibilità e investimenti”, avviata nel secondo semestre del 2019,  a cura dell’Ufficio Studi Economici della Consob - Nadia Linciano e Paola Soccorso- , del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università Roma Tre - il professor Massimo Caratelli - e della Bologna Business School - il professor Joe Capobianco -) riporta le opinioni dei consulenti finanziari sul tema della sostenibilità. Questo è un tema centrale anche per la commissione europea, che individua nei consulenti finanziari uno strumento per avvicinare gli investitori agli investimenti sostenibili. Cosa è emerso? I cf devono maturare una maggiore consapevolezza sul ruolo che possono rivestire e gli stessi clienti devono ampliare la propria conoscenza: solo il 13% dei risparmiatori dichiara di avere una buona conoscenza, il 50% non ne ha mai sentito parlare. Nei tre livelli dell’universo Esg, dai risparmiatori sono più sentiti i temi ambientali, poi quelli sociali, meno il tema della governance. Per i professionisti la governance è invece il secondo tema più sentito”. Conte di Anasf riflette che “I consulenti in questi anni hanno rafforzato costantemente per il rafforzamento delle proprie competenze. E come associazione stiamo lavorando per offrire un contributo culturale affinchè i cf aiutino i risparmiatori ad acquisire consapevolezza sui temi della sostenibilità. E’ partita la certificazione Advisor Esg (lanciata da Efpa Italia, ndr) e abbiamo realizzato un corso di formazione Esg con Sda Bocconi che ha determinati i primi cf certificati su questa tematica”. Chiesi del gruppo Chiesi evidenzia come sia fondamentale da parte delle aziende un cambio di passo sul fronte della sostenibilità: “le imprese hanno grandi responsabilità nei confronti società, sono la la prima causa di inquinamento, rappresentano un elemento che favorisce la mobilità delle persone e sono stati primi agenti del progresso sociale dell’ultimo secolo. Le aziende non si possono sottrarre alle conseguenze delle loro azioni e quindi devono integrare la sostenibilità all’interno dei modelli di business”. Il presidente di Anasf Conte coglie l’assist e aggiunge: “Abbiamo visto evolversi il nostro modello che è diventato protagonista del nostro sistema. È fondamentale oggi definire un patto intergenerazionale, cioè sarà fondamentale anche negli ambiti professionali che le diverse generazioni collaborino insieme per il cambiamento”. Bicciato del Forum per la Finanza Sostenibile offre un quadro sull’aumento degli investimenti sostenibili. “Quanto contano gli investimenti Sri? Stiamo assistendo a una piccola grande rivoluzione, gli investimenti Sri stanno crescendo a livello globale in particolare in Europa, che copre più del 50% degli asset Sri a livello sostenibile. Non esiste una certificazione unica dei prodotti Esg, chi ormai da tempo analizza questi criteri ha sicuramente la possibilità di dimostrare che i propri fondi sono realmente sostenibili. Bene l’attenzione al processo tassonomico da parte dell’authority per individuare davvero cosa è sostenibile da quello che non lo è”. Conte di Anasf a questo proposito aggiunge che “L’offerta si adeguerà, stiamo vivendo un processo evolutivo che prende le mosse dagli ambiti normativi. Il nostro obiettivo come categoria è di accompagnare questo processo e tutti gli altri attori di questo sistema devono contribuire a questo risultato.” Ma i prodotti Esg come sono visti da clienti e cf? Per alcuni sono più costosi e rendono meno. Spiega infatti Linciano di Consob: “Circa il 40% dei clienti intervistati ritiene che gli investimenti sostenibili rendano meno e siano più costosi, ma il 50% dei clienti inquadra meglio questi prodotti valutandoli in una prospettiva di medio e lungo termine. I cf? Si orientano nel lungo periodo per valutare questi investimenti e per loro non si tratta necessariamente di prodotti più costosi”. A prescindere dalle diverse opinioni su costi e rendimenti, la diffusione degli strumenti d’investimento sostenibile sta aumentando: gli Etf Esg hanno quadruplicato la loro raccolta, idem per il sistema fondi. Linciano non è sorpresa: “il fenomeno è destinato a crescere, anche per l’effetto della pandemia ma anche del flusso regolamentare a partire dal piano d’azione della finanza sostenibile nel 2018 da parte della Commissione Ue, Vanno nella direzione della creazione di un linguaggio comune della finanza sostenibile”. Il canale informativo in tema di sostenibilità? il 70% dei clienti indica il proprio consulente finanziario. Conte: “Quello della informazione è centrale nel nostro lavoro con il cliente e la ricerca Consob getta una luce importante sul nostro ruolo. Circa 1700 colleghi hanno aderito a questo e vento che evidenzia una sensibilità fortissima da parte dei consulenti finanziari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo