Quantcast

Minibond

Banca Finint primo arranger di minibond in Italia per il Polimi

Secondo il 7° Report dell’Osservatorio sui Minibond del Politecnico di Milano, Banca Finint è al top della classifica degli arranger per numero e controvalore delle operazioni: superata la soglia del miliardo di euro

Banca Finint primo arranger di minibond in italia per il Polimi

Luigi Bussi, head of Corporate & Investment Banking di Banca Finint

Banca Finint, una tra le più attive investment bank operanti nel mercato italiano della finanza strutturata, del corporate & investment banking e dell’asset management, si posiziona nuovamente al vertice della classifica degli arranger di Minibond. La classifica è contenuta nel 7° Report dell’Osservatorio Minibond del Politecnico di Milano, il monitor di riferimento in Italia che analizza il mercato delle emissioni di titoli di debito per importi inferiori a 50 milioni di euro condotte dalle imprese italiane con un focus su quelle di piccola e media dimensione.

Secondo il report dell’Osservatorio presentato oggi, Banca Finint si posiziona al primo posto della classifica 2020 degli arranger sia per numero di operazioni concluse che per valore delle stesse con 59 emissioni effettuate per un controvalore complessivo di 227,75 milioni di euro. Si tratta di ruoli chiave che hanno determinato il successo di molteplici operazioni.

Inoltre, sempre secondo l’analisi condotta dall’Osservatorio, dall’avvio dell’industria nel 2012 Banca Finint consolida la propria leadership nella strutturazione di Minibond, superando, complessivamente la soglia di 1 miliardo di euro.

Nell’ultimo anno sono due, in particolare, le operazioni innovative che hanno consentito a Banca Finint di scalare la classifica dei top arranger: Viveracqua Hydrobond 2020 e Garanzia Campania Bond. Si tratta di due operazioni “di sistema”, in cui Banca Finint ha svolto il ruolo di arranger, realizzate attraverso emissioni congiunte di bond da parte di aziende che appartengono ad uno specifico cluster e realizzate con l’obiettivo di raggiungere una massa critica attraente per selezionati investitori professionali, grazie anche alla diversificazione tra più emittenti ed elementi di supporto di credito mutuate da operazioni di finanza strutturata.

In particolare, Viveracqua Hydrobond 2020 è una nuova operazione del valore complessivo di 248 milioni di euro che ha coinvolto sei gestori del servizio idrico integrato del Veneto ed è finalizzata a supportare investimenti di oltre 700 milioni di euro in 4 anni nelle infrastrutture del servizio idrico; Garanzia Campania Bond è la prima operazione regionale dedicata alle piccole e medie imprese realizzata con Sviluppo Campania e Mediocredito Centrale, che nel 2020 ha visto l’emissione di Minibond per complessivi 97 milioni di euro relativi a 41 PMI campane.

Luigi Bussi, head of Corporate & Investment Banking di Banca Finint, ha commentato: “Siamo felici che l’autorevole Osservatorio del Politecnico di Milano confermi Banca Finint al vertice della classifica degli arranger di Minibond e player di primo piano nel mercato italiano capace di offrire alle imprese strumenti di finanza alternativa per accompagnarne la crescita e i progetti di sviluppo. In un contesto economico sempre più complesso messo a dura prova dalla crisi sanitaria si è rivelato ancora più rilevante individuare strumenti alternativi a supporto dell’economia reale. Le aziende che hanno fatto ricorso a questi strumenti si sono dimostrate molto efficaci nel gestire la difficile fase congiunturale. Negli anni Banca Finint ha saputo accompagnare tante realtà nell’individuare canali complementari a quelli tradizionali; questo traguardo ci spinge a continuare nell’impegno per mettere a disposizione le nostre esperienze e la nostra capacità di innovazione a sostegno dell’economia reale e del tessuto imprenditoriale”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo