Quantcast
InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

finanza sostenibile

Bny Mellon Im lancia un fondo sulle società attente alle risorse naturali

Il nuovo prodotto della Sicav di diritto irlandese è un fondo azionario tematico globale che investe in società di prodotti, servizi e soluzioni attente alle risorse ambientali

La vita sulla terra è spuntata sopra un’isola oceanica calda

Un fondo azionario tematico globale che investe in società di prodotti, servizi e soluzioni che contribuiscono a ridurre le pressioni sulle risorse ambientali e naturali della nostra Terra. Questo è l'identikit del nuovo prodotto della gamma di Bny Mellon Im affidato alla gestione dal ramo di Newton Im

L’approccio tematico che caratterizza la strategia della società è confermato anche in questo fondo, che punta sulle principali aree di cambiamento strutturale in basea all’analisi e alle decisioni dei team di gestione. Il fondo azionario si focalizza in particolare sul tema “Earth Matters”, che include un’ampia gamma di tematiche relative all’ambiente.

A partire dall’esaurimento delle risorse naturali sino all’impatto sulle politiche dei governi, sulla gestione e il riciclo delle risorse, sull’energia pulita e sui veicoli elettrici. Tutte le azioni incluse nel portafoglio devono soddisfare i criteri proprietari di Newton per la sostenibilità ambientale, prendendo in considerazione rischi, opportunità e tematiche globali.

Il fondo è gestito da Charles French, head of equity opportunities, e da Yuko Takano, global equity portfolio manager, responsabile anche della gestione della strategia sustainable global equity di newton. I gestori sono supportati dal team di ricerca centrale della società, dai gruppi di ricerca tematici, e dal più ampio team Equity Opportunities.

 “Gli investimenti tematici sono parte del nostro Dna", commenta Curt Custard, cio di Newton Im. "La filosofia del Bny Mellon Future Earth Fund segue un approccio che da decenni è centrale nel processo di investimento di Newton. Investendo attraverso una lente tematica, crediamo di poter catturare i fattori strutturali che guidano, nel lungo periodo, l’innovazione e le performance degli investimenti.

“I timori ambientali" continua il cio, "sono sempre più centrali nell’agenda degli investitori, delle aziende e dei governi. Vi è quindi una pressione coordinata e in costante aumento affinché vi sia un cambiamento positivo sul fronte ambientale e sulla gestione delle risorse naturali, andando quindi a influenzare le politiche, le strategie di business e i consumi, e a determinare aziende vincitrici e perdenti sui mercati azionari”. 

"Attraverso il tema Earth Matters miriamo a investire in società ben posizionate per crescere, fornendo al tempo stesso delle soluzioni ai problemi così delinati. In questo modo, nel tempo, potremo realizzare un futuro più verde per il nostro pianeta e anche un migliore rendimento finanziario per gli investitori”, conclude Custard.

Soddisfatta anche Stefania Paolo, country head di Bny Mellon Im. “Il lancio del Bny Mellon Future Earth Fund risponde alla crescente domanda di fondi tematici da parte degli investitori. L’approccio di Newton permette ai gestori di investire in aree specifiche dove vi è un’elevata convinzione nelle idee di investimento, e dove queste riflettono al meglio i loro valori", prosegue Paolo. "Il fondo sarà interessante anche per gli investitori che cercano un’esposizione tematica con delle ottime credenziali ambientali, grazie al tema del fondo, ma anche alla considerazione dei fattori sg integrata nel proceso di investimento di Newton”.

Il benchmark del fondo è l’Msci Ac World NR Index, un indice che riflette la natura globale del fondo, l’assenza di preferenze settoriali e la diversificazione geografica. Il fondo è disponibile agli investitori individuali e istituzionali in Italia. Il nuovo fondo si inserisce nella gamma esistente di prodotti tematici di Bny Mellon Im, gestiti anche dalla società statunitense Mellon Investments Corporation". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo