Quantcast
InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

Parità di genere

Banca Generali: il futuro è rosa

Mentre la crisi colpisce il mondo del lavoro, la Banca private guidata da Gian Maria Mossa va in controtendenza e assume nuovo personale. E punta soprattutto su giovani e donne

Banca Generali: il futuro è rosa

Valentina Frezza, Responsabile HR di Banca Generali

Quali sono le categorie di lavoratori più colpite dalla crisi generata dal Covid-19? L’Istat non ha dubbi: le donne. Secondo gli ultimi dati elaborati dall’Istituto Nazionale di Statistica, nel 2020 sono state oltre 470mila le donne in Italia che hanno perso il proprio posto di lavoro per motivazioni riconducibili alla pandemia. Un dato senza eguali nelle storia che fa sprofondare il nostro Paese al penultimo posto in Europa per occupazione femminile.

Per fortuna, però, c’è anche chi va in controtendenza. È il caso di Banca Generali. La Banca specializzata in private banking e controllata al 50% dal Gruppo Generali ha registrato un aumento del 10% della propria forza lavoro nel corso del 2020. Merito di un modello di business sostenibile e in grado di resistere anche agli stress più forti, proprio come quelli scatenati dalla pandemia sul mondo del risparmio. Non a caso, la Banca guidata dall’Ad Gian Maria Mossa ha chiuso il 2020 con utili record a 275 milioni e il nuovo massimo storico per le masse in gestione, superiori oggi a 75 miliardi di euro.

A far sorridere, però, sono soprattutto altri numeri. In un anno tra i più complessi di sempre sul fronte occupazionale, Banca Generali ha aumentato il proprio organico del 10% confermando un trend che già era iniziato nel 2019. E la crescita del personale è stata trainata principalmente da due categorie di lavoratori: donne e giovani.

“Il nostro obiettivo è quello di perseguire una crescita sostenibile e duratura nel tempo, puntando anche sulle competenze e sull’entusiasmo dei giovani per disegnare insieme a loro il futuro della consulenza patrimoniale alle famiglie – commenta Valentina Frezza, responsabile HR di Banca Generali, che aggiunge -. Per farlo, abbiamo avviato da tempo percorsi di scambio e collaborazione con i più importanti atenei italiani e abbiamo messo la formazione al centro del percorso di sviluppo e crescita delle nostre persone”.

Non a caso se guardiamo ai numeri di Banca Generali del 2020, il tasso di neoassunti più elevato riguarda proprio il personale avente una fascia di età inferiore ai 30 anni che rappresenta il 60%. E tra questi, il 68% è espressione del genere femminile. Un segnale chiaro di come le donne siano sempre più integrate in un ambiente professionale che solo fino a qualche anno fa era considerato prevalentemente maschile.

Numeri che confermano una tendenza consolidata che vede oggi una percentuale di dipendenti di sesso femminile pari al 49% dell’intera popolazione aziendale. Di fatto, una parità di genere che si esprime anche nei ruoli chiave dell’organigramma aziendale. Guardando alle strutture di vertice di Banca Generali, salta subito all’occhio come alcune posizioni strategiche siano ricoperte da giovani manager donna. Oltre alla già citata direzione HR, infatti, ci sono donne a capo della funzione di Investor Relations (Giuliana Pagliari) e della Comunicazione (Carolina De Bernardi), ma anche aree più tecniche e finanziarie come quella legata allo sviluppo dei prodotti finanziari (Claudia Vacanti), quella dei servizi non finanziari (Maria Ameli) e perfino il complesso mondo dei certificates (Melania D’Angelo).

“Avere giovani donne alla guida di alcune tra le direzioni più importanti della Banca evidenzia come il nostro non sia un progetto di comunicazione, ma una precisa scelta aziendale in cui il merito e la competenza vengono prima di qualunque altro criterio di selezione – conferma ancora Frezza, che conclude -. Si tratta di un risultato del quale siamo particolarmente orgogliosi e che deriva dalla profonda convinzione che sia fondamentale andare oltre qualunque preconcetto di genere per perseguire una crescita sostenibile e duratura nel tempo”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo