Quantcast
InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

Risultati

Credem, utile netto 2020 in lieve crescita rispetto al 2019

Prestiti, raccolta e clienti sono in aumento. Rafforzata la governance di sostenibilità

Nazzareno Gregori, direttore generale di Credem

Nazzareno Gregori, direttore generale di Credem

Il consiglio di amministrazione di Credem, sotto la presidenza di Lucio Igino Zanon di Valgiurata, ha approvato in data odierna i risultati individuali e consolidati del 2020 confermando integralmente i dati preliminari comunicati lo scorso 8 febbraio. Il gruppo ha raggiunto importanti risultati nonostante la pandemia che ha modificato radicalmente lo scenario economico e sociale confermando la costante redditività, qualità dell'attivo e solidità ai vertici del sistema in Italia ed in Europa, a vantaggio di clienti, azionisti, dipendenti e collettività. L’utile netto è a 201,6 milioni di euro, stabile rispetto al 2019 (+0,1%); di qui la proposta di distribuzione di un dividendo di 0,2 euro per azione, nel rispetto delle raccomandazioni della vigilanza, per complessivi 66 milioni di euro. Tutti i principali aggregati sono in forte crescita: i prestiti del 9,8%, la raccolta del 10,4%, ci sono oltre 83.500 nuovi clienti e 225 nuove assunzioni. Credem è tra le migliori banche europee per solidità e qualità del credito (CET1 ratio a 15,59% e crediti problematici lordi al 2,9% rispetto al 5,4% della media di mercato). Si è infine realizzato un rafforzamento della governance di sostenibilità, con il potenziamento delle attività di stakeholder engagement e lo sviluppo di un sistema di valutazione degli obiettivi aziendali correlato a indicatori Esg.

Il direttore generale di Credem Nazzareno Gregori ha dichiarato: “Il Gruppo ha confermato anche in un anno particolarmente difficile la propria storia di eccellenza nei servizi finanziari e nel sostegno a famiglie ed imprese, mantenendo considerevoli livelli di redditività e solidità a vantaggio degli azionisti, del mercato e degli stessi clienti. Continueremo su questa strada con un approccio sempre più orientato ad uno sviluppo sostenibile dell’attività a livello economico, sociale ed ambientale”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo