Quantcast

Aziende

Redelfi lancia la campagna di crowdfunding a sostegno di Enginius, start up del digital marketing

Il produttore di un software innovativo e di grande potenziale in pochi giorni raccoglie oltre un milione di euro. In progetto la quotazione nei prossimi 24 mesi

Redelfi lancia la campagna di crowdfunding a sostegno di Enginius, start up del digital marketing

Raffaele Palomba, amministratore delegato di Redelfi

Immaginate di seguire un tutorial di "ginnastica in casa" su youtube e, a un certo punto, di riconoscere un Monet - proprio il pittore della vostra tesi di laurea - appeso a una parete dietro la cyclette. Se non vedete un ritorno economico immediato in questa situazione, immaginate allora di vedere sfrecciare sotto il video ginnico una Citroen Aircross, proprio quella che avete deciso di acquistare dopo una lunga ricerca su Google. Beh, non sorprendetevi troppo. Il pc non ha il dono della profezia: gli elementi glieli avete forniti voi con la profilazione delle vostre ricerche e con i famosi cookies: big data e realtà aumentata hanno fatto il resto contestualizzando nei luoghi più disparati della rete l’oggetto dei vostri interessi. Il principio è quello della Aston Martin di James Bond utilizzato da Hollywood fin dagli anni Cinquanta, ma con il digital marketing lo stesso video può proporre “n” auto diverse sulla base delle preferenze di ogni singolo fruitore del video, e l'auto preferita potrà comparirà in molti video contemporaneamente.

Il software alla base di questo prodotto, attualmente in fase di test, si chiama Lumière ed è stato realizzato da Engenius, una software house ligure fondata da Alessandro Evaldi e Domenico Giacobino circa dieci fa. E siccome la velocità è la migliore alleata del commercio, è stata avviata da un paio di settimane una campagna di crowfunding che si chiuderà tra un mese e che ha l'obiettivo di raccogliere 1,8 milioni di euro per finanziare lo sviluppo e la produzione del prodotto. La campagna di crowfunding è stata lanciata da Redelfi, holding di investimenti attiva nella selezione di PMI e startup innovative, che entrerà con il 55% nel capitale di Enginius e che ha in progetto anche la quotazione nei prossimi due anni. “Con l’avvio di questa campagna di equity crowdfunding, poniamo le basi per una crescita importante che ci consentirà di accelerare il nostro processo di sviluppo attraverso l’acquisizione di Enginius, società operante in un mercato dalle alte potenzialità, con l’obiettivo di supportare le loro attività di R&D sulle loro differenti linee di prodotto”, spiega Raffaele Palomba, amministratore delegato di Redelfi. "Abbiamo già raccolto quasi un milione di euro, e questo vuol dire che il mercato sta premiando un prodotto unico e innovativo”, aggiunge Palomba. Che conclude: “Per Enginius il mercato dei capitali è fondamentale e non escludo che si giungerà alla quotazione, proprio come per la holding Redelfi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo