Quantcast
InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

Mercati

Swissquote, Archegos potrebbe danneggiare il settore bancario

Secondo gli analisti, troppa liquidità immessa nel sistema starebbe surriscaldando i mercati. Inoltre il fallimento dell’hedge fund potrebbe compromettere il reflation trade e quindi i titoli ciclici, in particolare i finanziari

Swissquote, Archegos potrebbe danneggiare il settore bancario

All’indomani della bancarotta dell’hedge fund Archegos, gli investitori si domandano se il "caso Archegos" sia una vicenda circoscritta, oppure se rappresenti la punta di un iceberg e che in realtà ci siano molte altre parti coinvolte con posizioni super levereggiate che potrebbero quindi anche fallire. Se analizziamo il recente passato notiamo infatti diverse anomalie, che vanno dalla saga di GameStop alla frenesia da short-squeeze, dalla bancarotta di Archegos agli aumenti anomali dei prezzi nelle criptovalute e altri beni. Che cosa sta succedendo realmente sui mercati? “Senza dubbio c'è troppa liquidità nel sistema”, è la risposta di Ipek Ozkardeskaya, Senior Analyst Swissquote. Che aggiunge: “Questi eventi separati sono un chiaro segno che i mercati finanziari stanno iniziando a “fumare”, anche se personalmente ritengo che non sussista un rischio sistemico immediato per il sistema finanziario”.

Secondo Ozkardeskaya, il più grande danno collaterale provocato dal caso Archegos ricade sulle grandi banche guidate da Credit Suisse da e Nomura, che hanno annunciato perdite significative nel primo trimestre a causa del fallimento dell’hedge fund. “La vicenda Archegos potrebbe innescare una certa perdita di appetito relativamente ad altri titoli bancari nei prossimi giorni dal momento che altri colossi finanziari potrebbero non venire risparmiati da rischi simili nell’attuale contesto di mercato - dice Ozkardeskaya - Una tale reazione potrebbe danneggiare il cosiddetto reflation-trade, che vede proprio le banche oggetto di acquisti prioritari da parte dei trader insieme ad altri titoli ciclici, come l'estrazione mineraria e l'energia”. Tuttavia, aggiunge lo strategist, i mercati finanziari tendono ad avere poca memoria di questo tipo di crisi. "E, considerato l’impatto minimo sulla propensione al rischio globale, la storia di Archegos sarà probabilmente dimenticata entro la fine della settimana", conclude Ozkardeskaya.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo