Quantcast
InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

Risultati

Mediolanum, a marzo record di raccolta in fondi e unit-linked

L’ad Massimo Doris: chiudiamo il primo trimestre con dati commerciali superlativi per quantità e qualità

Massimo Doris ad Mediolanum

Massimo Doris, ad Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, ottimi i risultati commerciali del mese di marzo: 1.259 milioni di euro, di cui raccolta netta totale di gruppo a 885 milioni, erogazioni di mutui e prestiti a 359 milioni, raccolta polizze protezione a 15,1 milioni.

Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum, afferma: “Chiudiamo il primo trimestre con dati commerciali superlativi per quantità e qualità: il mese di marzo ha visto una raccolta totale di 885 milioni e una raccolta in risparmio gestito di 619. E se escludiamo i certificati rimborsati in anticipo per aver raggiunto la loro performance obiettivo e guardiamo ai soli fondi e polizze unit-linked, la raccolta di 715 milioni consacra questo mese come il più forte di sempre. È motivo di grande soddisfazione constatare come i clienti che seguono la strategia di Banca Mediolanum, caratterizzata dall'ingresso graduale nei mercati e dalla giusta esposizione all'asset class azionaria, stanno beneficiando appieno della crescita dei mercati”.

Prosegue Doris: ”Marzo si distingue inoltre sul fronte del credito alla clientela, altro record mensile con 359 milioni di mutui e prestiti erogati, risultato che porta il primo trimestre di quest’anno a superare il 2020 del 37%. Anche i 15,1 milioni di premi delle polizze protezione confermano il solido trend di crescita di questa linea di business di cui sempre più clienti comprendono l’importanza”.

“Tutti questi eccellenti risultati – conclude l’amministratore delegato - sono stati conseguiti anche grazie al buon contributo di Banco Mediolanum, che in particolare in questo ultimo anno si è affermato con successo nel panorama bancario spagnolo”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo