Quantcast

Immobiliare

Commercial real estate, Investimenti in calo del 26% in Italia nel primo trimestre

Secondo Cbre il settore dell’immobiliare commerciale sconta l’impatto della pandemia e la carenza di prodotto core. La ripresa arriverà nel terzo trimestre soprattutto per i settori logistica, residenziale e alberghiero

Mutui: a Milano l’importo erogato aumenta del 3,5% in un anno

Il volume degli investimenti nel settore degli immobili commerciali in Italia è stato pari a 1,4 miliardi di euro nei primi tre mesi dell’anno, in calo del 26% rispetto allo stesso periodo 2020, con Milano ancora protagonista con un terzo degli investimenti rivolti al settore. Inoltre sono state poche le operazioni che hanno interessato gli investitori italiani, la cui presenza sul mercato era invece cresciuta nel 2020. Secondo l’osservatorio Cbre (leader mondiale nella consulenza immobiliare) il trimestre, che ha fatto registrare i volumi più bassi da inizio pandemia, sconta l’impatto delle misure restrittive e dei ritardi dovuti all’emergenza sanitaria, ma anche una carenza di prodotto core sul mercato. “Il primo trimestre 2021 è il quarto dall’inizio della pandemia e registra pertanto una performance non eccelsa - è il commento di Alexandre Astier, Managing Director Capital Markets di Cbre Italy - Ma con il passare delle settimane abbiamo riscontrato una ripresa delle attività sia da parte degli occupier sotto il profilo della ricerca di spazi, sia da parte degli investitori nel definire le nuove strategie di asset allocation e di asset rotation per l’anno in corso”. “Riteniamo – aggiunge Astier - che dal terzo trimestre dovrebbe cominciare un graduale ritorno alla normalità, con una ripresa dei volumi su quasi tutti i settori, ma con particolare riguardo al logistico, residenziale e alberghiero. Gli uffici potrebbero invece registrare una lieve sottoperformance dovuta a una carenza di prodotto core”.  

Nel dettaglio, il settore uffici chiude il trimestre con investimenti per 337 milioni di euro, in contrazione del 37% rispetto ai primi tre mesi del 2020. Secondo Cbre, sulla riduzione dei volumi hanno pesato soprattuto lo slittamento della pipeline degli investimenti condizionato dall’emergenza sanitaria e l'incertezza sulle caratteristiche della domanda futura di spazi a uso uffici, elemento che continuerà ad arginare la ripresa delle attività di investimento nel corso dei prossimi mesi. Ben diversa la performance del settore logistica, sul quale sono confluiti 300 milioni gli investimenti, in crescita del 44% sul primo trimestre 2020. L’interesse degli investitori nei confronti di questa asset class è guidato dalla robustezza dei fondamentali della domanda degli occupier, che nei soli primi tre mesi dell’anno hanno assorbito oltre 600mila metri quadrati di spazi logistici. "Con questi numeri il mercato italiano della logistica si sta avvicinando a una fase di maturità che vedrà nei prossimi mesi l’immissione sul mercato di nuove opportunità di investimento core provenienti dalle attività di investimento value-add intraprese negli scorsi anni, elementi che contribueranno a sostenere l’incremento dei volumi di investimento", è il commento di Cbre.

Quanto al settore hotel, il trimestre si chiude a quota 186 milioni di euro investiti, in crescita del 9% sullo stesso periodo del 2020. Secondo Cbre gli investitori confidano in una significativa ripresa del settore alberghiero al termine dell’emergenza sanitaria, con la ricerca di opportunità che si è tradotta prevalentemente su transazioni di asset secondary, mentre sono vicine ai valori pre Covid-19 le operazioni su immobili prime grazie alla carenza di prodotto con tali caratteristiche. Il settore residenziale continua a essere al centro dell’interesse degli investitori istituzionali, ma la mancanza di prodotto limita la crescita dei volumi di investimento su immobili esistenti, che nel primo trimestre del 2021 hanno sfiorato gli 80 milioni di euro. Il settore retail infine è ancora in calo, con un totale di 154 milioni di investimenti sia a causa della crisi sanitaria sia a causa delle prospettive di crescita dell’e-commerce. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo