Quantcast

scenari | AcomeA sgr

Pmi italiane e sostenibilità un grande potenziale da sviluppare

"Vantea Smart e Tesmec sono due società diverse dal punto di vista del business model, ma molto affini per l’attenzione e la dedizione al tema sostenibilità". Il commento di Antonio Amendola

Quel debito "buono"che sostiene le Pmi

"Le Pmi italiane hanno bisogno di sviluppare il proprio potenziale dal punto di vista della sostenibilità che molto spesso già hanno, ma che non sanno veicolare al meglio nei confronti del mercato". Il commento di Antonio Amendola, fund manager equity Italia ed Europa di AcomeA Sgr

L’Europa, e l’Italia in particolare, è pioniera sul tema della sostenibilità anche rispetto a mercati più sofisticati finanziariamente come ad esempio quello statunitense. Questa posizione di leadership e questa nostra vocazione non deve essere sciupata, anzi al contrario, va coltivata e rinforzata per guadagnare terreno e attirare capitali a livello internazionale.

AcomeA Pmi Italia Esg, tramite un attivismo societario collaborativo, supporta le piccole e medie aziende italiane quotate in questo processo di miglioramento, valorizzazione e comunicazione al mercato. Dopo le prime due società ingaggiate, gruppo Fos e Doxee, abbiamo infatti individuato altre due società con molto potenziale inespresso: Vantea Smart e Tesmec. Due società diverse dal punto di vista del business model, ma molto affini per l’attenzione e la dedizione al tema sostenibilità.

Vantea Smart è una società unica nel suo genere, leader in cybersecurity, software management (ERP), logistica nel settore Ho.Re.Ca. e concierge. Il punto di forza di Vantea è la capacità di estrarre sinergie e coordinazione da rami di business che sembrano distanti tra loro (diversificazione correlata), sulla linea dell’approccio che ha reso Amazon un colosso mondiale. La società si è quotata nel 2021 sul segmento Aim e noi siamo investitori sin dal momento dell’Ipo.

Proprio in occasione dei roadshow pre-Ipo, abbiamo potuto apprezzare il potenziale e la vocazione alla sostenibilità del management e del business model. Confrontata con i principali competitor, anche per dimensioni, Vantea smart è ben consapevole della sua dimensione di sostenibilità e di impatto del suo business model. Infatti, sia il percorso di certificazione B-Corp che la presenza del professor Jean-Paul Fitoussi come indipendente, confermano la vocazione del gruppo.

Vantea ha inoltre pienamente compreso un concetto cruciale quando si parla di sostenibilità ed investimenti: l’attenzione alla sostenibilità non è un costo o un freno alla profittabilità, al contrario, e specialmente in società ad alto contenuto tecnologico, la sostenibilità è un volano per i profitti.

La nostra attività quindi si focalizza sul supportare l’azienda nel procedere con il percorso virtuoso che ha intrapreso, suggerendo alcuni miglioramenti alla strategia in essere:

  • accompagneremo il gruppo nel conseguimento della certificazione B-Corp;
  • la società potrebbe sviluppare una sezione dedicata del sito dove fornisce aggiornamenti periodici quantitativi e qualitativi sulle sue attività;
  • iniziare a considerare dal punto di vista pratico la carbon footprint sia delle sue attività che dei fornitori;
    organizzare eventi e/o tavole rotonde per condividere con la comunità finanziaria la loro esperienza nel percorso B-Corp®. Possono essere un ottimo punto di riferimento per altre realtà quotate e non.

Tesmec è leader nell’ingegneria industriale, quotata sul segmento Ftse Small Cap Italia e Ftse Star. Tesmec ha sede a Grassobbio (BG) ed è impegnata nel design, produzione e vendita di tecnologie e soluzioni integrate per costruzioni, manutenzione ed efficienza delle infrastrutture per trasporti e distribuzione di energia, dati e materiali.

La società impiega circa 850 impiegati con sette siti produttivi in Italia, uno negli Stati Uniti e uno in Francia. Tesmec, durante il mese di dicembre 2020, ha chiuso con successo un aumento di capitale di circa 35 milioni di euro, volto al rafforzamento patrimoniale e all’accelerazione del piano industriale 2020-2023.

Il gruppo ha adottato un atteggiamento proattivo in termini di transizione energetica in particolar modo in termini di elettrificazione, cybersecurity ed energie rinnovabili; macro trend dove Tesmec è presente con una comprovata esperienza pluriennale. La società è quindi pronta per beneficiare direttamente dei flussi di investimenti derivanti dal Recovery Plan. Tesmec ha dimostrato una importante attenzione ai vari aspetti Esg in modo concreto e corredata da dati quantitativi.

La società pubblica dati e report non finanziari e ha strutturato un comitato di sostenibilità. È importante sottolineare che Tesmec è attenta e consapevole dell’impatto dei suoi prodotti a 360 gradi, partendo dalla fase di produzione fino ad arrivare alla fasi di smaltimento del prodotto.

La nostra attività quindi si focalizza sul supportare l’azienda nel procedere con il percorso virtuoso che ha intrapreso, suggerendo alcuni miglioramenti alla strategia in essere:

  • per le società energivore è opportuno procedere sulla strada dell’efficientamento energetico e continuare sul miglioramento del mix delle fonti energetiche;
  • attualmente nella misurazione dell’impronta di carbonio, vengono comunicati i dati di Scope 1 e Scope 2, sarebbe opportuno avere anche i dati di Scope 3. Quindi va reso più sofisticato il sistema di misurazione della carbon footprint;
  • Tesmec è attenta alla salute e alla sicurezza dei suoi dipendenti. Va quindi estesa la certificazione ISO 45001, relativa ai sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro, a tutti gli impianti del gruppo.

Entrambe le società, come abbiamo visto, partono da un’ottima base sia di consapevolezza della dimensione nella quale si trovano, sia di chiarezza degli obbiettivi da perseguire. Dal nostro modello proprietario risulta oggi un rating BBB, che puntiamo a migliorare grazie alla nostra attività di engagement.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo