Quantcast

Consulenti finanziari

Elezioni Enasarco, si riapre la partita

Il Tribunale Civile di Roma accoglie in via d'urgenza le istanze di Anasf e della coalizione Fare Presto! e azzera il colpo di mano con il quale lo schieramento avversario aveva imposto una maggioranza arbitraria non considerando il voto espresso da uno dei delegati della lista sostenuta dai consulenti, Romualdo Nesta. Si ripristina quindi la parità di 6 delegati per parte, con 3 seggi da assegnare: o accordandosi o rimettendosi ai ministeri o attendendo la sentenza di merito

Enasarco 2020/ la lista "Fare Presto!": "Mai più emorragia iscritti".

Da sinistra: Fabio D’Onofrio (Fiarc), Alfonsino Mei (Anasf), Luca Gaburro (Federagenti) e il giornalista, Oscar Giannino

Si riapre in modo clamoroso la combattutissima partita relativa alle ultime elezioni di Enasarco: il Tribunale Civile di Roma ha accolto le istanze di Anasf e della coalizione Fare Presto!
Il Tribunale, accogliendo l’istanza cautelare presentata dalla coalizione Fare Presto!, della quale Anasf fa parte, ha sospeso l’efficacia della delibera assunta dalla Commissione Elettorale della Fondazione Enasarco del 28 dicembre 2020, sulla base della quale è stato eletto il Consiglio di amministrazione dell'Ente. 
Il Tribunale Civile di Roma quindi accoglie in via d'urgenza le istanze di Anasf e della coalizione Fare Presto! e azzera il colpo di mano con il quale lo schieramento avversario aveva imposto una maggioranza arbitraria non considerando il voto espresso da uno dei delegati della lista sostenuta dai consulenti, Romualdo Nesta. Si ripristina quindi la parità di 6 delegati per parte, con 3 seggi da assegnare: o accordandosi o rimettendosi ai ministeri o attendendo la sentenza di merito. Un consiglio paritetico, non nella pienezza dei membri eletti e lacerato tra due componenti sideralmente lontane non può ovviamente garantire la buona gestione dell'ente: e dunque si vedrà se adesso la fazione numericamente perdente (perchè il numero assoluto dei consensi ha premiato lo schieramento di Fare Presto!) tenterà ulteriori resistenze.
Il presidente Anasf Luigi Conte e il consigliere nazionale Alfonsino Mei esprimono la soddisfazione dell’Associazione nazionale dei consulenti finanziari per la sentenza.
Da annotare, sempre sullo stesso tema, la nota emessa oggi da Assopa, una delle associazioni che si erano coalizzate con FarePresto! Con una dura nota criticano su alcuni punti di merito la bozza del bilancio Enasarco approvato dal consiglio contestato dalla sentenza e sottoposto all'assemblea dei 60 delegati convocata per il 29 aprile. "Ci troviamo davanti ad un bilancio farraginoso chiuso con un utile di 50 milioni che rapportato al patrimonio finanziario e immobiliare di oltre 6 miliardi di euro rappresenta un misero 0,8%! Molto probabilmente - dicono quelli di assopa - un bambino di cinque anni avrebbe raggiunto risultati migliori anche con un solo miliardo a disposizione!
Ma si tratta di un utile “sulla carta” in cui non è stato considerato il Fondo Fenice, nonché i rischi di contenzioso che ammontano a euro 162Milioni di euro per cause pendenti e altri punti poco chiari.
Inoltre fa molto discutere il fatto che in un ente in cui vengono amministrati cifre importanti sia orfano da oltre due anni del Direttore Finanza! E’ come far partecipare Valentino Rossi al moto mondiale senza la sua moto! Ma in compenso si spendono quasi sei milioni in consulenze, (perlopiù spese legali) nonostante gli oltre 20 dei 400 dipendenti siano Avvocati!  A cui bisogna aggiungere altri 450.000 euro per un software dedito al controllo del contenzioso!
Per non parlare poi del software “urna elettorale” costato ben 173mila euro e dei soldi spesi in hardware per lo smartworking per altri 138mila euro e deglio oltre due milioni di euro per un call center esterno!
Inoltre è importantissimo capire se il patrimonio immobiliare sia conforme al valore dichiarato! Secondo noi no!
Forse qualcuno non ha ben compreso che i tempi sono cambiati e che i soldi delle future pensioni degli agenti sono SACRI e che devono essere custoditi con cura e senza sprechi! A proposito di sprechi qualcuno potrebbe darci una giustificazione plausibile circa il Mega Stipendio del Direttore Generale?"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo