Quantcast

Nuove leve

Giovani e innovazione, Mossa e Zacconi a confronto sul ricambio generazionale

Alla tavola rotonda organizzata da Banca Generali, dall’ad della banca del Leone e dal creatore di Candy Crush le ricette per gli studenti alle prese con le sfide di presente e futuro. Con loro il direttore dell’Aifi Gervasoni e il fondatore di Treedom, Garcea

Banca Generali, a febbraio raccolta e masse in crescita

L’ad e dg di Banca Generali, Gian Maria Mossa

Un dialogo aperto davanti ad una platea digitale di giovani studenti per analizzare le sfide dell’innovazione e del futuro. È quello che si è tenuto nel convegno organizzato da Banca Generali che ha visto la partecipazione dell’amministratore delegato della banca private Gian Maria Mossa a confronto con il fondatore di King e creatore di Candy Crush, Riccardo Zacconi, la direttrice dell’Aifi e docente all’Università Liuc di Castellanza Anna Gervasoni e Federico Garcea, fondatore e Ceo di Treedom, azienda di servizi digital green che si occupa di riforestazione.

I relatori hanno analizzato i temi legati al mondo dei giovani e hanno lanciato spunti per favorire il ricambio generazionale soprattutto nel mondo dell’impresa e della finanza. Proprio su questo punto l’Ad di Banca Generali ha sottolineato: “Oggi essere imprenditore in realtà non è una scorciatoia per avere successo ma è innanzitutto una tensione all’innovazione e al cambiamento per mettere in discussione lo status quo. Questo dovrebbe essere l’animo con cui tutti e i giovani in primis dovrebbero approcciare il mondo del lavoro: non è semplice ma è l’attitudine che porta alla ricerca del successo e cui guardano le aziende come Banca Generali”.

Zacconi ha raccontato la sua visione, evidenziando come il tech resta l’ambito dove ci sono numerose prospettive anche per i giovani: “Il settore tecnologico può creare tantissimo valore. Noi abbiamo cominciato nel 2003 con il lancio di King e da sei persone abbiamo messo su un’azienda con 2000 persone, 2 mld di fatturato e il 40% di profittabilità, quotandoci in Borsa a 7 mld di dollari. Quindi si può con poche persone veramente creare valore. Mai come adesso ci sono opportunità. Ci sono tantissimi soldi sul mercato con interessi molto bassi e ci sono molti investitori che vogliono investire nel settore Venture Capital e start up, ci sono le piattaforme dove mai come adesso è facile con poche persone raggiungere tantissime persone. Noi con Candy Crush davvero con un team piccolo raggiungiamo ogni mese 250 milioni di persone”.

Garcea ha lanciato un messaggio agli studenti che vogliono provare a realizzare progetti imprenditoriali raccontando in parte la sua esperienza con Treedom: “Da 10 anni seguo il mondo delle start up in Italia e voglio consigliare ai giovani che per andare incontro ad un settore come il Venture Capital presente in Italia devono adattarsi cercando di presentare progetti che siano sostenibili dal punto di vista economico”.

Messaggio di apertura ai giovani da parte della professoressa Gervasoni che ha auspicato: “Oggi la grande forza della finanza deve essere scommettere su nuove iniziative imprenditoriali che possono essere prese in mano dai giovani magari affiancati da mentor, manager di esperienza. Questo è il futuro che ci condurrà ad avere un nuovo concetto di impresa”.

Qui il link al talk di Banca Generali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo