Quantcast

Risultati

Raccolta, a marzo Fineco, gruppo Fideuram e gruppo Mediolanum sul podio

Secondo i dati di Assoreti, seguono Banca Generali, Allianz e Azimut. Se si guarda al solo risparmio gestito, in testa c’è il gruppo Fideuram

Paolo Molesini, presidente di Assoreti e chief executive officer di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking

Paolo Molesini, presidente di Assoreti e presidente di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking

Secondo i dati di Assoreti, in testa alla classifica della raccolta netta nel mese di marzo c’è Finecobank, che supera il miliardo, seguita da gruppo Fideuram che lo sfiora – ma se si guarda al solo risparmio gestito, le posizioni si invertono, con il gruppo Fideuram a 1,2 miliardi. Segue gruppo Mediolanum sopra i 700 milioni, Banca Generali che sfiora i 650, Azimut sopra i 215 milioni di euro.

Anche guardando al primo trimestre le posizioni si mantengono invariate, con Finecobank a un passo dai 3 miliardi e gruppo Fideuram sopra i 2,3. Anche in questo caso, le posizioni si invertono se si guarda al solo risparmio gestito, con il gruppo Fideuram a 2,6 miliardi.

Il primato nel risparmio gestito è stato salutato con particolare soddisfazione da Fabio Cubelli, condirettore generale Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking: “I dati di  raccolta nel comparto gestito, evidenziati da Assoreti, dimostrano, ancora una volta, come il modello Fideuram e Sanpaolo Invest sia sempre più orientato alla consulenza personalizzata e rivolto a fornire, ai propri clienti, le soluzioni di investimento più adeguate. I numeri sono stati trainati dai risultati molto positivi dei Consulenti Finanziari da tempo in struttura e dall’importante attività di reclutamento nel periodo, volutamente concentrata su Private Banker di elevato standing, che ha condotto a un incremento di raccolta record nel trimestre. Il persistente trend di crescita dei risultati della nostra Divisione nasce dalla costante attenzione ai clienti e da un approccio consapevole delle diverse esigenze, capace di cogliere tutte le opportunità presenti sui mercati, in un’ottica di accorta diversificazione”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo