Quantcast

Mercati

Hawtin (Gam), “Selezionare titoli del settore turismo per avere un’esposizione alla ripresa”

I grandi driver di cambiamento sono quelli della “quarta rivoluzione digitale. Ma alcuni settori che hanno sofferto negli ultimi mesi offrono valutazioni molto interessanti in questo momento

Nobis Filo Diretto rilancia una nuova offerta assicurativa dedicata al turismo

La crescita originata dalla disruption pandemica è l'argomento di maggiore interesse tra gli analisti. Le realtà vincenti delineano quelli che saranno gli ambiti più di successo, e anche le scelte di stock picking. Come spiega Mark Hawtin, Investment Director e gestore del Gam Star Disruptive Growth di Gam, tutti i grandi driver di cambiamento, al momento, sono quelli della “quarta rivoluzione digitale" e dell’Internet of Things, con il 5G e i Big Data per l’intelligenza artificiale, che saranno importanti catalizzatori anche per i titoli industriali, l’healthcare, i farmaceutici, il settore dei trasporti e il FinTech.

Ma anche i settori che hanno più sofferto nell’ultimo anno potrebbero riservare piacevoli sorprese. “È stato davvero affascinante il fatto che alcune aziende, prima così sofferenti a causa della crisi, improvvisamente diventino estremamente attraenti sul lungo periodo – afferma Hawtin - Per esempio, i titoli del settore viaggi sono colati a picco, e questo ha aperto un enorme vantaggio per questa industria, dove si è aperta l'opportunità di selezionare alcune aziende con una valutazione molto economica per ottenere essenzialmente un'esposizione alla ripresa”. Secondo lo strategist, i benefici derivanti da questi investimenti saranno evidenti. “Ci sono state aziende colpite in modo sproporzionato da ciò che stava accadendo nel breve termine e, come si è visto, le persone spesso non guardano al lungo periodo”, dice Hawtin. Che però avverte: “C'è moltissimo capitale che insegue le opportunità nell’ambito della produzione, che è abbastanza difficile sapere se e quando investire”.

Secondo lo strategist, anche nel più gettonato ambito tech ci sono opportunità da inseguire nelle aree del software e dell'intelligenza artificiale. Il cloud, per esempio, che dal punto di vista della sicurezza fornisce un ambiente significativo e più sicuro. "Alcune aziende - aggiunge Hawtin - stanno utilizzando la raccolta e l'analisi dei dati per implementare la cybersecurity predittiva, che permetterà di identificare le minacce prima ancora che raggiungano i clienti e le imprese, piuttosto che dover affrontare le violazioni dopo che sono avvenute". Ma è la tecnologia dei sensori sui veicoli, che può fornire sicurezza ai gestori di flotte attraverso la realtà virtuale, l'ambiente in assoluto più promettente. “In questo ambito il mercato più interessante è quello degli autotrasporti commerciali cinesi”, dice Hawtin. Infatti, in Cina, ogni anno vengono spesi mille miliardi di dollari per spedire merci in tutto il Paese. Se nella maggior parte dei Paesi si parla solo di trasporto internazionale e domestico, per quanto riguarda la Cina bisogna considerare anche tutta la logistica interna alle città e province, che è enorme. “L'opportunità è quindi immensa, e l'applicazione dell'intelligenza artificiale e dei software per risolvere le sfide del trasporto e della logistica è in mano a poche aziende molto interessanti”. Insomma, anche per quanto riguarda i sensori, il Dragone sarà protagonista di una crescita dirompente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo