Quantcast

Real estate

Immobiliare residenziale, Londra batte Parigi per i prezzi più alti

Secondo l’analisi di Abitare Co, a Milano sono necessarie 11,9 annualità di stipendio medio netto per un appartamento di 80mq, a Londra ne servirebbero 20,6, a Parigi 20,2, a Madrid 10,9 e a Berlino 10,1

real estate residenziale

Londra, Parigi, Madrid, Berlino, Milano, anche il mercato immobiliare residenziale si è trovato a dover fare i conti con gli effetti del lockdown. Tra le aree metropolitane analizzate, Berlino è l’unica che ha chiuso il 2020 con il segno positivo (+3,6% le transazioni sul 2019), mentre Madrid ha segnato un calo del -14,7%, seguita da Parigi -12% e Milano -11,9%. La peggiore è stata Londra con -30,8%. Eppure tra i Paesi europei ci sono differenze sostanziali dovute al diverso modo di intendere il concetto di “proprietà”, con le famiglie milanesi che più di altre preferiscono ancora una volta l’acquisto. Sono questi alcuni dati emersi dall’analisi di Abitare Co. – società di intermediazione immobiliare focalizzata sulle nuove residenze – che ha analizzato il settore immobiliare residenziale nelle principali aree metropolitane europee (Milano, Londra, Parigi, Madrid, Berlino).

Se si confrontano i dati delle compravendite con il numero di famiglie residenti nelle aree metropolitane analizzate, si vede come per i berlinesi la casa di proprietà non sia una priorità: nel 2020 si sono registrare in tutta l’area solo 27.478 transazioni, ovvero circa 137 ogni 10mila famiglie residenti. Stessa linea per i londinesi, dove le compravendite sono state 182 ogni 10mila famiglie. Al contrario Milano e la sua Provincia è in assoluto la più dinamica, a dimostrazione di come l’acquisto della casa sia al centro dei progetti di vita dei cittadini: 55.527 unità abitative compravendute nel 2020, pari a ben 351,4 ogni 10mila famiglie. Anche l’area metropolitana parigina è un’area molto viva, con 140.003 transazioni (il dato più alto tra le città analizzate) e un valore di 269,2 compravendite ogni 10mila famiglie. Un dato simile a Madrid, con 256,3 ogni 10mila famiglie.

E sul fronte dei prezzi? Rispetto all’anno precedente, nonostante la pandemia, nelle varie aree metropolitane si sono registrati aumenti a Berlino (+8%), Milano (+7,7%) e Londra (+4,9%). Calano invece i prezzi a Parigi (-2,3%) e restano stabili a Madrid (-0,8%).

Tra le città analizzate, considerando i prezzi medi nelle intere aree metropolitane, Londra è in assoluto la più cara, con un valore pari a €9.300 a mq., ma che può arrivare a ben €21.500 se ci si sposta in città, e in particolare nelle zone centrali. In Ile-de-France (Parigi) il prezzo medio di un appartamento oggi si aggira attorno a €7.000 a mq., con punte di €22.700 a mq. nella capitale francese, superando Londra. Con i suoi €4.000 a mq. segue l’area di Berlino, anche se qui il prezzo massimo registrato in città resta più “contenuto” (€7.500 mq). Nella provincia di Milano il costo medio è di €3.200 a mq., con i valori top che sfiorano i €20.000 a mq. in città. La più economica è invece la provincia di Madrid, con un costo medio di €2.900 a mq. e valori massimi che raggiungono gli €8.550 a mq. in città. Ma se si allarga l’analisi anche ad altre città del continente europeo, i prezzi massimi più alti si registrano nelle zone centrali di Monte Carlo (€38mila a mq) e di Ginevra (€23mila a mq).

L’analisi di Abitare Co. ha preso in considerazione anche il numero di stipendi medi annuali netti (considerando un single senza figli) per acquistare un appartamento di 80 mq. in buone condizioni nelle singole aree metropolitane. Ovviamente si tratta di un prezzo medio che riguarda l’intera area metropolitana o la provincia, per cui i valori potrebbero cambiare di molto in base alla zona o al comune / paese.

Nell’area metropolitana denominata “Greater London” bisogna prevedere in media ben €744mila (circa 20,6 anni dello stipendio netto medio). In Ile-de-France invece l’investimento è di €560mila (20,2 annualità), nell’area milanese di €256mila (11,9), in quella madrilena, la più economica tra le aree analizzate, di €232mila (10,9 annualità), a Berlino di €320mila (10,1).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo