Quantcast

Gestioni passive

Etf, rallentano i flussi a maggio

Cala la propensione degli investitori ad investire in attivi più rischiosi. Cresce allo stesso tempo l’attenzione per le commodities

Tra Etf e consulenza finanziaria è scoccata la scintilla

I flussi degli Etf negoziati a livello globale da inizio anno a fine maggio si sono attestati a quasi 500 miliardi di euro. È quanto emerge da un'analisi di Amundi. I flussi in entrata hanno rallentato lo scorso mese, raggiungendo gli 87,3 miliardi di euro rispetto ai 104 miliardi di euro di aprile, a causa della riduzione della propensione degli investitori ad investire in attivi più rischiosi. 

Nonostante questo ridimensionamento, le azioni sono rimaste più popolari del reddito fisso: la due asset class hanno visto afflussi rispettivamente di 59,1 miliardi di euro e 22,5 miliardi di euro. Maggio è stato il secondo mese in cui i flussi nel comparto azionario sono rallentati, dopo il picco di 109 miliardi di euro nel mese di marzo.

Dopo diversi mesi di disinvestimenti, le commodity hanno registrato un cambio di rotta nel mercato statunitense, in cui sono stati registrati afflussi di oltre 5,6 miliardi di euro, principalmente negli indici legati all’oro e ad indici ampi sulle materie prime. Da inizio anno gli investitori sul mercato US hanno disinvestito 1 miliardo di euro dalle strategie sulle materie prime

Azioni

Gli investitori hanno allocato 8,3 miliardi di euro negli Etf azionari registrati in Europa, in calo rispetto ai 9,4 miliardi del mese scorso. Gli indici mondiali e statunitensi hanno continuato ad essere privilegiati dagli investitori, registrando rispettivamente 3,4 miliardi di euro e 1,9 miliardi di euro di flussi in entrata.

Anche le azioni europee e giapponesi sono state apprezzate con afflussi per 1 miliardo di euro e 900 milioni di euro, mentre ci sono stati deflussi da diversi mercati emergenti in Asia, Europa e America Latina. Ciò riflette il maggiore ottimismo degli investitori sulla ripresa economica in alcune regioni rispetto ad altre.

Questo ottimismo ha continuato a sostenere le strategie Value che hanno attirato 1,5 miliardi di euro nel mese di maggio, principalmente su esposizioni azionarie statunitensi e mondiali. Le relative basse valutazioni dei titoli Value rispetto ad altre strategie Smart Beta hanno contribuito a questo trend.

I settori finanziari e dell’energia hanno registrato afflussi di 483 milioni di euro e 446 milioni di euro questo mese, mentre le esposizioni sul Clima hanno attirato 323 milioni di euro. Le allocazioni in azioni ESG sono state pari a 2,9 miliardi di euro, inferiori rispetto ai flussi registrati nella prima parte dell’anno.

Obbligazioni

Gli Etf a reddito fisso registrati in Europa hanno continuato ad essere meno apprezzati delle azioni, con flussi in entrata pari a 3,2 miliardi di euro, in calo rispetto allo scorso mese in cui avevano raggiunto i 5,3 miliardi di euro.

Le allocazioni sono state quasi perfettamente ripartite tra titoli di Stato e obbligazioni societarie, con afflussi rispettivi di 1,5 miliardi di euro e 1,2 miliardi di euro.

L'interesse per i titoli di Stato cinesi è cresciuto, con afflussi pari a 875 milioni di euro, mentre le preoccupazioni per l'aumento dei prezzi al consumo hanno trainato l'allocazione in obbligazioni legate all'inflazione in Eurozona e Stati Uniti che hanno registrato rispettivamente 451 e 135 milioni di euro.

Il debito societario e quello high yield denominato in USD hanno attirato afflussi consistenti pari a 476 milioni di euro e 345 milioni di euro.

Commodity

I trend osservati nel mercato Europeo sono stati simili a quelli del mercato statunitense. A febbraio e marzo sono stati registrati deflussi dai prodotti sull'oro rispettivamente di oltre 900 milioni di euro e quasi 2,2 miliardi di euro. In aprile ci sono stati piccoli afflussi, mentre nel mese di maggio sono stati raggiunti i 970 milioni di euro. 

Da inizio anno, il saldo netto è negativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo