Quantcast

L’innovazione di FinecoBank

Consulenti finanziari, il lavoro in team è decollato davvero

Un progetto, quello di "FinecoTeam", partito in sordina ma che dopo 18 mesi offre risultati incoraggianti: già 193 team attivati per 22.500 clienti serviti. Ogni team può essere composto da due fino a un massimo di cinque consulenti. All’interno del team, il consulente “leader” condivide il proprio portafoglio, in tutto o in parte, mentre i “partner” collaborano alla gestione dei clienti  

Fineco, il brokerage fa volare la raccolta a marzo

La sede di Fineco a Milano

Oggi forse è stata scritta la parola fine sul consulente finanziario inteso come professione individuale, come monade slegata dal contesto. A sancire la svolta storica nell’attività è "FinecoTeam", l’iniziativa di Finecobank che si propone di archiviare l’attuale modello organizzativo dalla consulenza finanziaria, dando la possibilità ai professionisti di fare squadra nel superiore interesse dei propri clienti. L’obiettivo è sviluppare un nuovo modello di consulenza che consenta di condividere competenze e attitudini diverse tra consulenti, anche indipendentemente dalla vicinanza geografica.
 
Più nel dettaglio, FinecoTeam prevede che ogni team possa essere composto da due fino a un massimo di cinque consulenti. All’interno del team, il consulente “leader” condivide il proprio portafoglio, in tutto o in parte, mentre i “partner” collaborano alla gestione dei clienti. I team potranno essere di tre tipologie: Relay, Skills o Growth a seconda che si pongano obiettivi di passaggio generazionale, di condivisione di competenze specializzate o di sviluppo di segmenti di business ben definiti. Per la cronaca il lavoro in team è stato configurato anche per le figure manageriali. Gli scopi sono molteplici, tra cui i più importanti sono l’aumento del presidio sul territorio, la maggiore efficacia nella attività di reclutamento e nella creazione di opportunità di business. L’interfaccia digitale del progetto è stata costruita ad hoc all’interno della piattaforma proprietaria di consulenza evoluta di Fineco, rendendo in questo modo la gestione degli aspetti organizzativi del team flessibile e personalizzabile in base alle necessità dei cf e dei clienti.

L’iniziativa in realtà è partita in sordina 18 mesi fa ed i risultati sono significativi: 193 team attivati, tra cui 86 Team Skills, 31 Team Relay e 76 Team Growth. Di cui 50 team cosiddetti full, cioè sull’intero portafoglio dei clienti del consulente finanziario leader e 143 team che intervengo solo su un perimetro del portafoglio del cf leader (anche solo un singolo cliente per esempio). I clienti coinvolti sono 22.500 "per un servizio che non costa un euro in più di quanto già si paghi, sottolineano da Fineco. E’ stato strutturato anche un sistema di economics che possa premiare tutti coloro che partecipano al team cf “in modo meritocratico e flessibile”.
 

«Abbiamo creato FinecoTeam con l’obiettivo di sviluppare un modello che dia maggior valore alle professionalità presenti nella nostra rete. L’esperienza del mercato statunitense che ha ispirato questo progetto evidenzia come intorno al modello di lavoro in team siano organizzate le più importanti e consolidate strutture di advisory finanziaria d’oltreoceano. FinecoTeam fa un ulteriore passo verso il futuro grazie alla sua flessibilità che consente di realizzare in partnership singole idee di business. Una vera e propria rivoluzione nel modo di lavorare. Si esce da una logica gerarchica di rete per entrare in una logica di networking nello sviluppo del business», ha commentato Mauro Albanese (nella foto a sinistra), vice direttore generale e direttore commerciale rete PFA & Private Banking di FinecoBank. FinecoTeam è uno strumento anche per integrare i nuovi consulenti all’interno della rete, che negli ultimi tempi sta sperimentando ritmi di crescita molto sostenuti. I professionisti provenienti da altre realtà o all’inizio della propria carriera (91 entrati nei primi 5 mesi del 2021) hanno la possibilità di sviluppare il loro percorso professionale molto più velocemente grazie al contributo di altri colleghi. «FinecoTeam rientra in un progetto di più ampio respiro dedicato allo sviluppo professionale dei nostri consulenti finanziari. Si tratta di un percorso evolutivo della professione che Fineco sta portando avanti con convinzione per rafforzare e consolidare il ruolo sociale che i nostri professionisti rivestono, soprattutto quando si parla di una corretta ed efficiente gestione del patrimonio e, più in generale, di educazione finanziaria», ha concluso Angelita Brambilla (nella foto a destra), responsabile sviluppo e supporto Network PFA FinecoBank.
 

 
 
 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo