Quantcast

Gestioni passive

Dagli Etf la chiave per entrare nei mercati emergenti

Il loro inserimento in un portafoglio globale permette di avere a costo contenuto un passepartout per aprire le porte di quest’area geografica destinata a crescere ancora

Dagli Etf la chiave per entrare nei mercati emergenti

Chris Mellor, Head of EMEA ETF Equity & Commodity Product Management di Invesco

Le economie dei mercati emergenti sono tra quelle in più rapido sviluppo al mondo e possono offrire opportunità di crescita a lungo termine nell’ambito di un portafoglio di investimento globale. Pur incidendo infatti per il 40% sul PIL mondiale, ad oggi rappresentano solo il 12% circa della capitalizzazione di mercato globale. E le premesse per un’ulteriore crescita ci sono ancora se si considerano i mutamenti demografici, sanitari e tecnologici in corso.

Una delle modalità più efficienti per accedere a questi mercati è rappresentata dall’impiego degli ETF perché consentono, a costi contenuti, di ottenere un’esposizione ampia e diversificata alle imprese locali, difficilmente accessibili per molti investitori. Molti ETF azionari dei mercati emergenti replicano ad esempio l’Indice MSCI Emerging Market cogliendo la performance di società a media e a alta capitalizzazione all’interno di un bacino di 27paesi e 1.293 membri.

“La replica sintetica offerta da alcuni ETF è particolarmente utile per replicare le azioni dei mercati emergenti”, precisa Chris Mellor, Head of EMEA ETF Equity & Commodity Product Management di Invesco. “A differenza della replica fisica, con cui un ETF detiene tutti o un campione dei titoli inclusi nell’indice, gli ETF sintetici utilizzano un meccanismo di overlay basato su contratti swap in aggiunta a un paniere di azioni al fine di generare una performance simile a quella dell’indice. Ciò permette di ottenere un’esposizione passiva fedele alla performance di un indice. In genere gli ETF fisici che replicano l’Indice MSCI EM esibiscono uno scostamento più forte e variabile, mentre gli ETF sintetici possono offrire un tracking error più stabile e contenuto”.

I vantaggi per investire nel reddito fisso e in Cina

Per quanto riguarda il reddito fisso, in genere gli ETF sul debito dei Emerging Markets replicano indici di ampia portata, capaci di offrire un accesso più diversificato, utilizzando tutto lo spettro di scadenze, rating e credito, rispetto agli investimenti diretti in singole obbligazioni dei mercati emergenti. “Gli ETF a reddito fisso beneficiano inoltre di ulteriori fonti di liquidità provenienti dal mercato secondario:un elemento può risultare particolarmente utile nelle economie emergenti, dato che i mercati obbligazionari possono essere meno liquidi”.

Il ruolo degli Etf nell’aprire opportunità non sempre facilmente accessibili, è ben evidente nel caso della Cina. 

“Nonostante la Cina sia la seconda economia al mondo per dimensioni nonché quella in più rapida crescita tra i colossi mondiali, da molti anni l’accesso diretto ai mercati è impresa ardua per gli investitori globali”, sottolinea Mellor. Ciò è imputabile essenzialmente alle limitazioni sulla detenzione di capitali da parte di investitori esteri, alle complessità intorno alle varie tipologie di azioni cinesi nonché alle rigide normative sulle negoziazioni. Gli ETF Cina possono invece offrire una maggiore esposizione al mercato interno cinese in rapida evoluzione rispetto ai più ampi indici dei mercati emergenti. Pur esibendo un’allocazione notevole alla Cina, di poco inferiore al 40%, l’Indice MSCI EM non tiene conto della ponderazione complessiva delle A-Share, escludendo di fatto una porzione importante del mercato domestico in rapida evoluzione. Invesco MSCI China All Shares Stock Connect UCITS ETF Acc, invece, riflette meglio le opportunità della Cina a livello domestico e internazionale offrendo un’esposizione completa a tutti i tipi di azioni (tra cui le A-Share), con una ponderazione in base alla capitalizzazione di mercato interamente corretta per il flottante”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo