Quantcast

scenari | JP Morgan Am

La Cina e la strategia vincente per garantire liquidità a medio termine

"Per gli investitori con una visione lungimirante, le obbligazioni societarie potrebbero offrire buone opportunità. Tuttavia, come sempre, la selettività paga"

 Covid-19, Fmi: La Cina insegna, necessarie politiche macroeconomiche

"Il taglio del coefficiente di riserva obbligatoria attuato dalle autorità cinesi ha superato le aspettative dei mercati. Tuttavia, va considerato come uno stimolo programmato all’attività economica, non come l’inizio di un ciclo di allentamento. L’economia cinese è in ottima forma". Il team global fixed income, currency and commodities group di J.P. Morgan Am

Implicazione per gli investitori obbligazionari 


Non consideriamo la recente manovra politica della PBoC un segno di difficoltà economica; al contrario, riteniamo che rappresenti un’iniezione di liquidità a medio termine, volta a sostenere l’attività economica. In tale contesto, visto che la crescita della Cina dovrebbe proseguire a un ritmo sostenuto, benché più lento, i titoli di Stato cinesi appaiono appetibili.

Se è vero che i rendimenti potrebbero non avere spazio per ulteriori cali, è altrettanto vero che un rialzo ci sembra improbabile. Per gli investitori con una visione lungimirante, le obbligazioni societarie potrebbero offrire buone opportunità. Tuttavia, come sempre, la selettività paga, soprattutto considerando le prospettive dell’offerta nei restanti mesi dell’anno. 

Fattori tecnici

Nel 2021, l’emissione di obbligazioni speciali da parte delle amministrazioni locali ha rappresentato meno di un terzo del volume annuo, il che indica che nel secondo semestre l’offerta potrebbe aumentare in misura significativa. In ultima analisi, questo inciderà sui mercati del credito e non su quelli delle obbligazioni governative cinesi e impone di muoversi con maggiore prudenza sul fronte creditizio.

Per i titoli di Stato, il quadro tecnico continua a essere favorevole: visto che le obbligazioni denominate in CNY rappresentano il 7% dell’indice globale aggregato, la domanda degli investitori esteri dovrebbe rafforzarsi. Incidentalmente, abbiamo anche rilevato un maggiore interesse delle istituzioni in questo mercato. Con la progressiva apertura dell’economia e del sistema finanziario cinesi, il sostegno alla domanda di debito cinese non dovrebbe mancare.

Cosa significa per gli investitori obbligazionari?

Non consideriamo la recente manovra politica della PBoC un segno di difficoltà economica; al contrario, riteniamo che rappresenti un’iniezione di liquidità a medio termine, volta a sostenere l’attività economica. In tale contesto, visto che la crescita della Cina dovrebbe proseguire a un ritmo sostenuto, benché più lento, i titoli di Stato cinesi appaiono appetibili.

Se è vero che i rendimenti potrebbero non avere spazio per ulteriori cali, è altrettanto vero che un rialzo ci sembra improbabile. Per gli investitori con una visione lungimirante, le obbligazioni societarie potrebbero offrire buone opportunità. Tuttavia, come sempre, la selettività paga, soprattutto considerando le prospettive dell’offerta nei restanti mesi dell’anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo