Quantcast

Mercati

Etf, L'80% dei flussi nel primo semestre è a stelle e strisce

L’analisi di Amundi Etf indica che i flussi a livello globale, pari a 588,6 miliardi di euro, hanno sancito il primato assoluto degli Stati Uniti, seguito da Europa e Asia. Al comparto azionario va il 77% della raccolta complessiva

Tra Etf e consulenza finanziaria è scoccata la scintilla

I flussi degli Etf negoziati a livello globale nei primi sei mesi dell’anno sono stati pari a 588,6 miliardi di euro, con gli Stati Uniti che hanno assorbito ben l’80% degli asset investiti, ovvero 471,1 miliardi di euro. L'Europa ha contribuito con 90,3 miliardi di euro (15%), mentre l'Asia con 27,2 miliardi, ovvero il 4,6% dei flussi complessivi. Oltre i tre quarti di questi ultimi, come si evince dall’analisi realizzata da Amundi Etf, sono stati destinati al comparto azionario, con gli investitori che hanno allocato 447 miliardi di euro, pari al 77% della raccolta complessiva. I flussi nel reddito fisso sono stati invece pari a 134,6 miliardi di euro, ovvero il 23 per cento.

Quanto all’Europa, sempre in base all'analisi di Amundi Etf, nei primi sei mesi dell'anno gli investitori hanno allocato 71,6 miliardi di euro in Etf azionari registrati in Europa, con gli indici mondiali che hanno attirato la maggior parte dei flussi in entrata, pari 34,3 miliardi di euro, mentre Stati Uniti e Nord America si sono collocati al secondo posto con 17 miliardi di euro. Come già osservato negli ultimi mesi, si sono registrati deflussi ridotti dagli Etf dei Mercati Emergenti asiatici per 305 milioni di euro e dell'America Latina per 231 milioni di euro. A livello di singoli Paesi, invece, il Giappone ha raccolto 3,4 miliardi di euro, il Regno Unito ha registrato afflussi per 2,8 miliardi di euro, mentre la Cina per 1,4 miliardi di euro in Cina. Al contrario, si sono registrati 557 milioni di euro di deflussi dalla Francia e 495 milioni dalla Germania.

Quanto ai settori, quello finanziario ha raccolto 4,3 miliardi di euro, performance che probabilmente riflette la fiducia degli investitori in un forte rimbalzo economico, con il proseguimento delle campagne di vaccinazione. "Questa fiducia aiuta anche a spiegare perché la strategia smart beta value ha raccolto ben 9,1 miliardi di euro da inizio anno", è il commento del report di Amundi. Da segnalare inoltre che durante i primi sei mesi gli investitori hanno allocato 30,4 miliardi di euro negli Etf azionari Esg allontanandosi così dagli indici più tradizionali. E che gli indici climatici hanno registrato flussi in entrata per 3,8 miliardi dopo l'approvazione di questi nuovi indici da parte delle autorità di regolamentazione alla fine dello scorso anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo