Quantcast

Immobiliare

Da ING e UniCredit nuovo green loan nel settore Real Estate

Le due banche hanno erogato un finanziamento di 130 milioni di euro a favore di BVK Highstreet Real Estate Cordusio SpA, società proprietaria di Cordusio 2.0, l’immobile situato in Piazza Cordusio 2 gestito da Hines

Basta bollare le città come causa dei cambiamenti climatici

ING Italia e UniCredit, in qualità di green advisor, original lender e mandated lead arranger, hanno erogato un finanziamento a 5 anni di 130 milioni di euro a favore di BVK Highstreet Retail Cordusio Spa, proprietaria di Cordusio 2.0, immobile a uso misto direzionale e commerciale gestito da Hines. UniCredit ha agito anche in qualità di Sole Bookrunner e Agent.

La linea di credito, strutturata secondo i Green Loan Principles emessi dalla Loan Market Association, riflette le caratteristiche di un edificio certificato LEED GOLD situato in Piazza Cordusio 2, nel centro di Milano.

L’immobile ha una destinazione d’uso mista direzionale e commerciale. Ha una superficie totale di circa 11.160 metri quadrati ed è stato oggetto di un processo di ristrutturazione tra il 2017 e il 2019, grazie a cui ha raggiunto i massimi standard qualitativi in termini di efficienza energetica, cosa che ha permesso di classificare la linea di credito come “Green Loan”. Caratterizzato da una pianta irregolare, che è in linea con la forma dell’antistante Piazza Cordusio, l’immobile vanta locatari nazionali e internazionali, del calibro di Uniqlo e Bain&Co.

Grazie ai futuri interventi di riqualificazione dell’area volti a valorizzare il centro di Milano e a renderlo più fruibile e sicuro per i pedoni, Piazza Cordusio entrerà a far parte delle più lunghe aree pedonali europee, collegando il Central Business District, che va da Piazza San Babila al Castello Sforzesco, con Corso Sempione.

La Leadership di ING nel Real Estate Finance con focus su asset sostenibili

ING è una delle cinque maggiori banche del settore Real Estate in Europa e leader di mercato nei Paesi Bassi.  In Italia, la divisione di Real Estate Finance conta più di 1,5 € miliardi di asset di cui circa 40% sono riferibili a immobili certificati come sostenibili per caratteristiche tecniche, strutturali ed energetiche. ING ha intrapreso un percorso ben preciso per sostenere la transizione verso un mondo più sostenibile che prevede altre numerose azioni: in particolare, nel 2018 ha lanciato il “Progetto Terra”, attraverso cui si è posta l’obiettivo di orientare il proprio portafoglio di prestiti globale di circa 700 miliardi di euro verso l’obiettivo della riduzione del riscaldamento globale “ben al di sotto dei 2°C” stabilito dall’accordo di Parigi.

L’impegno di UniCredit per la sostenibilità

UniCredit ha da tempo integrato i fattori ESG nella propria strategia e nel business, nella convinzione che l’impegno per la sostenibilità sia una componente cruciale del successo della banca nel medio termine, producendo un impatto positivo sulle comunità in cui la banca opera e favorendo la creazione di valore a lungo termine per i clienti, i dipendenti e gli altri stakeholder.

L'impegno di UniCredit sui temi ESG ha già prodotto al 2020 una riduzione delle proprie emissioni di gas serra del 60% rispetto ai valori del 2008, nell'ambito dell'impegno di lungo termine per una riduzione dell'80% entro il 2030. Il Gruppo continua a lavorare per allineare i propri portafogli creditizi agli scenari climatici dell'accordo di Parigi ed è leader nella sustainable finance con l’obiettivo dichiarato di figurare stabilmente nelle prime 5 posizioni in area EMEA per green bond e sustainability linked loan entro il 2023.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo