Quantcast

Rappresentanze

Anasf e Confesercenti siglano un protocollo di intesa

Si vuole così valorizzare e rafforzare la voce dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede nel quadro politico ed economico del Paese

Anasf, Conte e Mei: finanziamenti, accesso per i consulenti finanziari

Luigi Conte, Presidente Anasf.

Anasf e Confesercenti hanno siglato ieri un protocollo politico di intesa, con l’obiettivo di valorizzare e rafforzare la voce dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede nel quadro politico ed economico del Paese e rendere concreto l’obiettivo di costituire un forte polo comune della rappresentanza. Anasf ha aderito alla Confederazione nel rispetto della propria autonomia e identità. Con il protocollo, l’Associazione rafforza il proprio impegno nel rappresentare i soci e in generale i consulenti finanziari presso le sedi istituzionali, pubbliche e/o private, oltre a tutelare gli interessi morali, economici e professionali dei consulenti finanziari, valorizzando l'immagine della categoria tutta nei confronti di risparmiatori, intermediari, istituzioni e opinione pubblica in generale. L’accordo permetterà anche ai soci Anasf di iscriversi liberamente a Confesercenti Nazionale e usufruire di tutti i servizi.

“L’adesione di Anasf a Confesercenti dà più forza ad entrambe le associazioni, dando luogo ad un’inedita e felice contaminazione tra il mondo dell’intermediazione finanziaria e quello delle micro, piccole e medie imprese del turismo e dei servizi”, ha spiegato la presidente nazionale di Confesercenti Patrizia De Luise. “Un progetto di collaborazione – continua - che poggia le sue basi su una visione comune, tesa a valorizzare e a rendere più efficace il ruolo delle nostre organizzazioni, con l’obiettivo condiviso di rafforzare la tutela delle nostre imprese e aprire per loro - e per il Paese - nuove prospettive di crescita e sviluppo”.

“Con il protocollo, Anasf rafforza la rappresentanza della categoria nelle sedi istituzionali e sottolinea il valore culturale della professione nei confronti di tutti i cittadini, tramite un accordo che ha una valenza innovativa, operativa e politica. È stato compiuto un passo importante verso una maggiore visibilità della nostra categoria sia verso il mondo politico e istituzionale sia nei confronti di quello imprenditoriale. Siamo lieti di affrontare nuove sfide insieme a una Confederazione così rappresentativa del tessuto imprenditoriale italiano”, ha commentato Luigi Conte, presidente di Anasf.

Anasf, Associazione Nazionale Consulenti Finanziari, è l’Associazione rappresentativa dei consulenti finanziari autorizzati all'offerta fuori sede. Fondata nel 1977, l'Associazione conta oggi su oltre 12.300 iscritti, e svolge un’azione di rappresentanza della categoria dialogando con le istituzioni e le autorità di riferimento, in ambito sia europeo che nazionale, su tutti gli aspetti riguardanti la regolazione dell’attività di consulenza finanziaria e dei servizi di investimento. L’Associazione partecipa attivamente e con propri rappresentanti ad OCF, l’Organismo di vigilanza e tenuta dell’Albo unico dei consulenti finanziari, e ad Enasarco, l’Ente Nazionale di assistenza per gli agenti e rappresentanti di commercio. L’Associazione svolge principalmente attività di tutela e valorizzazione della categoria che rappresenta e offre agli iscritti iniziative di aggiornamento professionale, informazione e consulenza specializzata.

Confesercenti Fondata a Roma nel 1971, è una delle principali associazioni imprenditoriali del Paese. Rappresentiamo più di 350mila PMI del commercio, del turismo, dei servizi, dell’artigianato e dell’industria, capaci di dare occupazione ad oltre 1.000.000 di persone, riunite in oltre 70 federazioni di categoria. Con oltre 5mila addetti, 120 sedi provinciali, 20 regionali e oltre 1000 territoriali, siamo un punto di riferimento per le imprese su tutto il territorio nazionale. La nostra missione è quella di rappresentare il mondo delle PMI che, con il loro dinamismo, danno un contributo ineguagliato al Pil e all’occupazione d’Italia. Il nostro proposito è contribuire alla crescita delle imprese e dell’economia, attraverso la collaborazione con le istituzioni, con le organizzazioni sociali, economiche, culturali ed umanitarie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo